Potrebbe essere uno dei primi incontri con esponenti della categoria, quello che Giulia Grillo, ministro della Salute, giunta in terra sarda per sostenere Francesco Desogus, candidato alla presidenza ella Regione autonoma sotto l’algida del Movimento 5 stelle in vista delle elezioni di domenica 24 febbraio 2019, ha avuto con alcuni esponenti della Fnpi. Secondo quanto riportato da una nota della Federazione nazionale parafarmacie italiane, vi è stato un «breve ma significativo faccia a faccia», con la titolare del dicastero. La sigla sindacale riporta alcune parole riferite dal Ministro in tema di liberalizzazione dei farmaci di fascia C, «misura che – dice Grillo – io ho sempre sostenuto con convinzione ed in cui continuo a credere. Dove la strada ancora non c’è bisogna crearla insieme, trovare un punto d’incontro con le altre forze di governo e ci stiamo lavorando».

Ad esprimere soddisfazione è Angelo Occhipinti, vicepresidente della Fnpi, il quale evidenzia tuttavia «il candore con cui Federfarma, anche in occasione del proprio incontro ufficiale col Ministro in terra sarda, parla delle parafarmacie usando da anni termini irrispettosi come superamento, problema, quando i termini appropriati sono potenziamento, valorizzazione, risorsa, a vantaggio del cittadino». Il dirigente coglie l’occasione «per dichiarare la vicinanza della FNPI Sardegna, nella sua lotta di libertà e giustizia sociale ai pastori sardi nella loro battaglia». Poche ore prima dell’incontro, come riportato da FarmaciaVirtuale.it ai propri lettori, diverse sigle sindacali in rappresentanza degli esercizi di vicinato avevano confermato, anche per il 2019, gli “Stati generali delle parafarmacie”. Appuntamento che, avevano spiegato, «è di tutti e per tutti, appartiene di diritto a tutti i colleghi e tutte le sigle che daranno il proprio contributo propositivo e partecipativo».

© Riproduzione riservata