ordine farmacisti cuneoEnrica Bianchi è stata riconfermata per ricoprire l’incarico di Presidente dell’Ordine dei Farmacisti di Cuneo. Le operazioni di voto si sono tenute lo scorso fine settimana e hanno visto impegnati 951 tra i farmacisti iscritti all’Albo provinciale. Il risultato ottenuto permette di proseguire il lavoro già svolto durante questi ultimi tre anni, in quanto anche nel Consiglio non si sono registrate variazioni significative. Tra gli obiettivi dell’Ordine c’è quello di valorizzare l’importante figura del medico farmacista mediante iniziative che lo avvicinano al cittadino. Dopo lo scrutinio la Dottoressa Bianchi ha ringraziato i colleghi farmacisti che hanno scelto di rinnovare la fiducia non solo a lei, ma a tutti i membri del Consiglio. La Bianchi ha aggiunto che è grazie all’entusiasmo di tutti i farmacisti se si sono raggiunti traguardi importanti negli ultimi anni.
L’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Cuneo è stato istituito nel 1912. Il Consiglio direttivo è composto da nove membri. Al Presidente è affidato il rilascio di certificati e attestati. Insieme alla Dottoressa Bianchi c’è il Dott. Barosi che ricopre il ruolo di Vicepresidente, la Dottoressa Gloria Voltolini invece è il Segretario, come tesoriere è stato scelto il Dott. Antonello Olivesio.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

La Dottoressa Bianchi è originaria di Vicoforte e non ricopre solo il ruolo di Presidente provinciale dell’Ordine dei Farmacisti di Cuneo, dal mese di Luglio dirige anche l’Associazione Farmacisti volontari per la Protezione civile che opera a livello nazionale. L’importante Associazione si è costituita nel 2009.
La Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, l’indomani del grave sisma che ha colpito la città dell’Aquila, ha ritenuto fondamentale creare un organo in grado di gestire le emergenze e coordinare le attività di soccorso ai cittadini. Negli anni si è affermata grazie all’aiuto dei farmacisti volontari sono state gestite altre gravi situazioni come gli alluvioni in Liguria e il sisma in Emilia Romagna.
L’iniziativa continua ad acquisire consensi per la qualità delle prestazioni offerte, tanto che si è registrato un aumento nel numero dei partecipanti. Tra i progetti futuri quello di un camper farmacia per le zone ritenute maggiormente a rischio. Attualmente esistono 3 “Camper Farmacia Mobile” di cui solo uno nel mezzogiorno, acquistato da Agifar Agrigento e donato all’Associazione Farmacisti Volontari per la Protezione Civile di Agrigento. Il camper mobile garantirà il servizio farmaceutico in tutte le aree del sud in cui si verificheranno calamità naturali. Durante l’intervento tenuto in fase di insediamento a capo dell’associazione, la Dottoressa Bianchi ha sottolineato che è fondamentale mettere a disposizione tutto il materiale necessario per la formazione specifica della gestione delle emergenze non solo ai volontari, ma a tutti i farmacisti che operano sul territorio per creare una rete quanto più possibile capillare, in grado di garantire un sistema farmaceutico efficiente.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.