Come per il mercato italiano, caratterizzato da speculazioni che inevitabilmente si ripercuotono negativamente sul prezzo di cessione delle mascherine, anche il Canton Ticino vive un momento di smarrimento. A fornire chiarimenti sui problemi legati ai prezzi di cessione dei dispositivi di protezione  sul mercato elvetico, giunti a 2 franchi, è Federico Tamò, portavoce dell’Ordine dei farmacisti ticinesi. In un’intervista concessa al giornale locale TicinOnline il dirigente evidenzia che «i prezzi delle mascherine – si legge sul sito tio.ch – rappresentano una giungla. Dai canali ufficiali non arriva più niente da gennaio, dunque tutto ciò che si trova sul mercato proviene da mercati paralleli. Mercati gestiti da persone o ditte che nulla hanno a che vedere con la salute. Ma che sfruttano magari dei contatti in Cina e hanno intravisto l’occasione per fare profitti».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

«Nell’ultima settimana – prosegue Tamò – c’è stata una lieve flessione, ma i prezzi d’acquisto per le farmacie variano tra gli 80 centesimi e 1 franco e 50. Da qui la vendita che si può avvicinare ai 2 franchi. Va detto che non è obbligatorio per la popolazione comprarle». Anche sulle caratteristiche dei prodotti ceduti, così come per il mercato italiano, TicinOnline riferisce che «per le farmacie è spesso difficile garantire che siano prodotti conformi proprio perché non arrivano da canali ufficiali. Per questo – spiega Tamò – molto spesso non sfruttiamo questi canali secondari. Se lo facciamo, dobbiamo valutarli attentamente prima di immettere la merce sul mercato. Non è un mistero – conclude Tamò – che quando c’è richiesta e carenza di un bene, le organizzazioni criminali si fiondano sull’affare».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.