legge di bilancioSono già operative le nuove misure per le farmacie, previste dalla legge finanziaria 2019, approvata alla Camera in via definitiva il 30 dicembre 2018, e pubblicata in Gazzetta Ufficiale lo scorso 31 dicembre. Sono due le novità di interesse pratico, che riguardano le farmacie territoriali, pubbliche e private. La prima è relativa all’esenzione dall’applicazione dello sconto per le farmacie al di sotto dei 150.000 euro di fatturato in regime SSN. Mentre, la seconda, riguarda la modalità di calcolo del fatturato in regime SSN.

A sottolineare le indicazioni applicative è la stessa Federfarma, la quale, in una circolare ha sottolineato che «le farmacie dovranno applicare le nuove misure a partire dal primo gennaio 2019». Per questo motivo, spiega il Sindacato, «già nella distinta contabile presentata a gennaio del corrente anno troverà applicazione dell’esclusione degli sconti per le farmacie con fatturato SSN del 2018 inferiore a euro 150.000» e del «nuovo metodo di computo del fatturato annuo SSN, facendo riferimento alle voci incluse ed escluse dalle nuove disposizioni sopra riportate». «Per quanto riguarda l’eventuale contenzioso relativo al pregresso – conclude il sindacato -, concernenti le DCR presentate negli anni passati, ci si riserva di fornire successive ulteriori precisazioni sulla base di indicazioni che verranno acquisite dal prof. Luciani».

Ne consegue che, prima di generare la Distinta contabile riepilogativa relativa al mese di gennaio, è suggeribile verificare l’avvenuto aggiornamento della tabella relativa allo schema applicato, ove necessario, contattando il concessionario o il distributore del software gestionale farmacia.

© Riproduzione riservata