direttore-responsabile-della-farmaciaSe un collaboratore farmacista, a seguito del decesso del titolare della farmacia, viene nominato direttore responsabile dell’esercizio, come deve essere inquadrato? E se effettua uno o più turni? Si tratta di reperibilità?

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Il direttore di farmacia, nominato in sostituzione del titolare deceduto, deve semplicemente essere inquadrato nel Primo Livello Super del contratto di categoria.
E, trattandosi di un lavoratore subordinato come un altro, in caso di svolgimento di attività lavorativa oltre le 40 ore settimanali dovrà essere retribuito con il corrispondente importo previsto appunto per le ore straordinarie di lavoro.
Non è dunque configurabile una reperibilità nel significato specifico ben noto (che infatti costituisce una vicenda del tutto diversa su cui ci siamo soffermati più volte in precedenza), ma soltanto prestazioni di lavoro straordinario.

(marco porry)

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.