Integratori & Salute, associazione rappresentativa del settore degli integratori alimentari, parteciperà al sessantunesimo Simposio Afi, a Rimini dall’8 al 10 giugno 2022, il cui tema dell’edizione dell’anno in corso sarà “Il mondo farmaceutico: i paradigmi di una nuova era”. La stessa Integratori & Salute ha riportato i dati di una ricerca Kantar, secondo cui «la preoccupazione sanitaria ha portato a un cambiamento nelle modalità di acquisto degli integratori e a una maggiore attenzione alla salute dei consumatori. Non registrando un significativo calo di domanda neanche a seguito della pandemia, il settore dei prodotti nutraceutici si è dimostrato vivace e in continua crescita. A confermarlo, i numeri raggiunti dal mercato italiano nel 2021: un fatturato di quasi 4 miliardi di euro e un incremento in valore dell’8,6% rispetto ai 12 mesi precedenti».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

La presentazione al Simposio di Integratori & Salute

Quanto al Simposio «nella sessione plenaria che concluderà la seconda giornata di lavori, il presidente Germano Scarpa presenterà Integratori & Salute, la nuova realtà associativa nata dalla fusione di Integratori Italia e Federsalus, e contribuirà ad analizzare i futuri scenari che si prospettano per il comparto degli integratori alimentari. Accanto a lui siederanno relatori provenienti dall’Industria e dalle associazioni di categoria, per permettere un confronto aperto sulle nuove sfide che attendono il mercato italiano e sul sempre più importante ruolo che l’integrazione alimentare avrà nel miglioramento della salute e del benessere degli individui con un conseguente risparmio per il sistema sanitario pubblico».

Settore ha «resistito» grazie a investimenti e ricerca

Germano Scarpa, presidente Integratori & Salute, evidenzia come «il mercato italiano si è positivamente distinto nel contesto europeo. La chiave di questo successo va ricercata anche nella scelta, premiante, delle aziende di investire in leve immateriali, innovazione in primis. È proprio grazie alla costante ricerca che il settore degli integratori alimentari ha resistito anche al 2020, incrementando le vendite. Questa pandemia ha portato ad una rivoluzione nelle modalità di acquisto dei consumatori e nella loro percezione del ruolo di questi prodotti a supporto del benessere, proiettandoci verso una nuova normalità». Per Scarpa «in un’occasione di confronto come quella offerta dal Simposio Afi, sarà importante evidenziare soprattutto il ruolo che il comparto degli integratori alimentari potrebbe ricoprire nel futuro, come alleato del sistema sanitario nazionale. Diverse ricerche mostrano i potenziali risparmi che esso potrebbe ottenere attraverso l’uso appropriato di alcuni integratori da parte di specifiche popolazioni target».

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.