Gruppo Chiesi al top per investimenti in ricerca e sviluppoSu un totale di mille aziende europee, il Gruppo Chiesi è al primo posto in Italia tra le imprese farmaceutiche che investono in ricerca e sviluppo. Questo è quanto emerso dall’EU Industrial R&D Scoreboard, classifica che è stata stilata dalla Commissione Ue attraverso il Joint Research Centre.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

La società di Parma è inoltre all’ottavo posto in Italia nell’EU Industrial R&D Scoreboard considerando le imprese di qualsiasi settore. Il riconoscimento non giunge a caso visto che, nonostante le avverse condizioni macroeconomiche, il Gruppo Chiesi nel 2012 ha incrementato di circa 30 milioni di euro il budget da destinare agli investimenti in R&S con ricadute positive sull’innovazione di prodotto e sul portafoglio di terapie a disposizione.

Non sorprende di conseguenza il fatto che il Gruppo Chiesi è in Europa è la quindicesima impresa farmaceutica per investimenti in ricerca e sviluppo che nel 2012, a 198 milioni di euro, sono cresciuti del 17% anno su anno attestandosi al 18% circa delle vendite.

Nell’ambito degli investimenti in ricerca e sviluppo il Gruppo Chiesi opera anche attraverso la propria Fondazione. La multinazionale parmigiana sostiene ad esempio la ricerca ed i giovani ricercatori di Parma con un progetto che riguarda il Dipartimento di Farmacia dell’Università.

Trattasi, in particolare, di attività di ricerca finalizzate allo sviluppo di nuovi trattamenti antivirali. Il progetto di ricerca presso il Dipartimento di Farmacia dell’Università di Parma è coordinato dal dott. Marco Radi a fronte dell’attivazione di una borsa per dottorato di ricerca da assegnare ad un giovane ricercatore nel ramo della chimica farmaceutica. Le attività di ricerca e sviluppo per nuovi farmaci antivirali saranno portati avanti a Parma in collaborazione con il Rega Institute for Medical Research di Bruxelles.

Chiesi Foundation

Promuovere attraverso la ricerca scientifica la salute. E’ questo uno degli scopi della Fondazione Chiesi, organizzazione che, senza scopi di lucro, finanzia progetti di ricerca che, caratterizzati da un elevato profilo medico e scientifico, riguardano patologie come le malattie respiratorie croniche ostruttive, le malattie della prematurità e le malattie rare. Il tutto con l’obiettivo di alleviare le sofferenze dei pazienti e, nello stesso tempo, diffondere la conoscenza, l’educazione e la ricerca scientifica tra il personale sanitario, il pubblico ed i malati stessi.

Questi sono i componenti del Comitato Scientifico della Chiesi Foundation: Dario Olivieri Professore di Malattie dell’Apparato Respiratorio presso l’Università di Parma; Alberto Papi, Professore del Centro di Ricerca su Asma e BPCO presso l’Università di Ferrara; il Direttore Neonatologia e Terapia intensiva, Dr. Diego Gazzolo, dell’Ospedale SS.Antonio e Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.