«Insieme ai consiglieri eletti abbiamo tracciato le linee guida, quali punti cardine dell’impegno assunto con giovani i colleghi, nell’ottica della continuità e delle nuove risorse; l’obiettivo comune, atto a garantire piena rappresentanza dei giovani, verrà perseguito con responsabilità e consapevolezza». Sono le parole di Carolina Carosio, farmacista a Savona, confermata alla presidenza della Federazione nazionale associazioni giovani farmacisti (Fenagifar) alle elezioni tenute lo scorso 29 giugno per il rinnovo dei vertici della sigla. Carosio sarà affiancata da Luigi Congi e Giuseppe Giannico, vicepresidenti, Vladimiro Grieco, segretario, e Giuseppe Ditto, tesoriere. A darne notizia è la stessa Fenagifar, la quale rende noto che il gruppo di lavoro sarà costituito da Federica Faccitondo, Paolo Gerosa, Paolo Levantino, Giacomo Operti, Francesco Russo, Matteo Zerbinato, Davide Petrosillo (past president). Per i revisori dei conti risultano eletti Emanuele Monti, Francesca Pantano, Viviana Vitale, Lucia Monica e Federico Palmas. Infine, per il collegio dei probiviri, Alessandro Cavalli, Riccardo Mencaglia, Luca Spagnolo.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Parole di apprezzamento giungono dal presidente uscente Davide Petrosillo il quale spiega che «il mandato è stato entusiasmante e ricco di importanti risultati per i giovani farmacisti. Abbiamo affrontato prove difficili che abbiamo risolto con benefici immediati e futuri». Tra questi AgifarLab, FarmaCommunity e Farma Academy. «È stata un’esperienza che mi ha dato molto – conclude Petrosillo -, da un lato in termini professionali e dall’altro nei rapporti umani. Abbraccio e saluto i colleghi che in questo triennio sono diventati cari amici e che ora proseguiranno nel cammino. Auguro alla nuova squadra un buon lavoro, sicuro che faranno bene».

Alcune settimane prima, la stessa Fenagifar aveva reso noto dell’adesione al Consiglio nazionale dei giovani, per una «sinergia con tutte le categorie professionali». Per l’occasione Petrosillo aveva evidenziato che «Fenagifar ha assunto questo impegno per portare il contributo determinante della professione del farmacista nelle riflessioni sulle politiche socio sanitarie che riguardano il mondo giovanile».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.