Federsalus, associazione nazionale produttori e distributori di prodotti salutistici rappresentativa del settore degli integratori alimentari, rende noto che il consiglio direttivo ha nominato Andrea Zanardi nuovo presidente della sigla che conta oltre 200 aziende associate. Ciò con l’impegno «di proseguire – spiega Federsalus – il dialogo con le istituzioni e rimuovere gli ostacoli dell’attuale quadro regolatorio che frenano lo sviluppo nel settore degli integratori alimentari».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Quanto agli altri membri, Zanardi sarà affiancato da vicepresidenti Cristina Tosi (Pegaso Srl) – che ricopre anche il ruolo di tesoriere – e Alessandro Sertorio (Farmaceutici Procemsa Spa), neoeletto. Tra i membri del consiglio figurano inoltre Marco Fiorani (Angelini Spa), Maria Elena Carrabetta (Carbet Medica Sas), Francesco Nicotra (Epo Srl), Cinzia Pranzoni (Equilibra Srl), Carlo Terruzzi (Giellepi Spa), Ruggero Martignoni (Labomar Srl), Lorenzo Secondini (Laborest Italia Spa), Davide Mazza (S.i.i.t. Srl), Antonio Seneci (Truffini&Reggè Srl). Antonino Santoro è stato invece confermato board member di EHPM, in cui siede dal 2013.

«L’Associazione – si legge nella nota – proseguirà nel compito primario di rappresentare al meglio le istanze delle aziende del comparto a livello nazionale ed internazionale, in continuità con quanto definito dal Consiglio Direttivo, a partire dalla difesa degli ingredienti sottoposti a revisione (Articolo 8 del regolamento 1925/2006) quali ad esempio l’Acido Lipoico, i derivati degli Idrossiantraceni, il Riso Rosso Fermentato e i claim botanicals. Tra i primi impegni del nuovo Presidente, vi è quello di potenziare il servizio rivolto agli associati attraverso il rafforzamento della struttura operativa della sede dell’Associazione e la prosecuzione delle attività di internazionalizzazione del comparto».

«Ringrazio il dottor Fiorani – evidenzia Zanardi – per il lavoro fino a qui svolto, assumo la guida di FederSalus in un momento particolarmente delicato per le aziende della nostra filiera impegnate a ridurre l’impatto dell’emergenza Covid-19. L’associazione proseguirà con determinazione nella difesa del comparto a livello nazionale ed internazionale in piena collaborazione con EHPM (European Federation of Associations of Health Product Manufacturers), nostro punto di riferimento a Bruxelles, con l’obiettivo di definire un percorso di riconsiderazione del corrente assetto normativo, affinché il comparto industriale possa raggiungere il suo pieno potenziale».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.