Come riportato da FarmaciaVirtuale.it ai propri lettori, lo scorso maggio Federfarma Verona aveva annunciato che le farmacie veronesi e provincia avrebbero rilasciato da li a poco il certificato di avvenuto test rapido Covid-19 in lingua inglese. Attività che si è aggiunta alle altre iniziative che vedono impegnate le farmacie su più fronti e su cui la stessa sigla di categoria ha tracciato un bilancio relativo all’attività degli ultimi due mesi. «Sono state 28.252 – si legge in una nota – le prenotazioni gratuite degli appuntamenti per le vaccinazioni contro il Covid-19 inserite a sistema in due mesi dalle farmacie di Verona e provincia, servizio rivolto soprattutto, ma non solo, alle persone che non hanno dimestichezza con la tecnologia digitale».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

I trend dei prossimi mesi

Anche l’esecuzione dei test antigenici rapidi sembrerebbe dare ragione alle farmacie: «Si prevede un mese di giugno particolarmente intenso – precisa Federfarma Verona – poiché nell’arco di sole due settimane (ultimo dato ufficiale dell’Azienda Zero) nelle 129 farmacie attive al servizio, ne erano già stati effettuati 11.878 (contro i 18.198 nell’intero mese di maggio) con un numero di positivi intercettati che sale a 2.409 dall’inizio dell’anno (42 positivi sempre nella prima quindicina di giugno)». Per Elena Vecchioni, presidente di Federfarma Verona, «continua ad incrementarsi la richiesta dei cittadini in merito alle prenotazioni gratuite in farmacia delle vaccinazioni eseguite successivamente presso gli hub dall’Azienda Ulss 9 Scaligera. All’inizio, quando in aprile è stato attivato il servizio, erano soprattutto le persone anziane a usufruirne, mentre con il tempo le richieste sono gradatamente giunte da tutte le fasce della popolazione». Nella stessa occasione la dirigente sottolinea che «le farmacie si stanno attivando per mettere a disposizione della popolazione le proprie sedi come punti vaccinali contro il Covid-19».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.