Il 10 marzo 2022 la Direzione generale Territorio e Protezione civile ha riconosciuto con decreto regionale l’iscrizione dell’Associazione coordinamento nazionale Farmacisti volontari per la Protezione civile, sezione Lombardia, nell’elenco regionale dei soggetti di rilevanza per il sistema di Protezione civile lombardo. A farlo sapere è la stessa organizzazione. Per Ernesto De Amici, presidente della sezione, si tratta di «un riconoscimento importante per la nostra associazione nata poco meno di un anno fa e che conta già un numero importante di iscritti provenienti da tutto il territorio regionale». Per il dirigente si tratta di «farmacisti che mettono a disposizione la loro professionalità ed il loro tempo per le emergenze a cui la Protezione civile è chiamata a rispondere». De Amici ringrazia la dirigenza regionale dell’Assessorato alla Protezione civile e al territorio, in particolare l’Assessore Pietro Foroni e la Federazione degli Ordini della Lombardia, nella persona del presidente Andrea Mandelli, promotore e sostenitore della nostra associazione.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Realtà di volontariato di alto livello

Pietro Foroni, assessore al Territorio e Protezione civile presso la Regione Lombardia, ha espresso soddisfazione «per il provvedimento adottato, grazie al quale Regione potrà contare sul supporto di un’altra realtà di volontariato di alto livello, in un’ottica di unità d’intenti e spirito di collaborazione». Foroni evidenzia come «l’obiettivo è di divenire punto di riferimento aggiuntivo per le attività del sistema regionale di Protezione civile sul nostro territorio, in supporto alla Protezione civile durante le situazioni di emergenza e non solo. In un periodo difficile come quello che stiamo vivendo, tra la pandemia e la crisi umanitaria dovuta al conflitto in Ucraina, la presenza costante dei nostri volontari rappresenta un punto di forza encomiabile per la nostra comunità e risorsa preziosa da valorizzare».

Coordinamento e sinergia con Protezione civile

Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi), ricorda che «l’Associazione nazionale coordinamento Farmacisti volontari per la Protezione civile è stata promossa a livello nazionale dalla Fofi, nel 2009, a seguito dei tanti riconoscimenti ricevuti dai farmacisti volontari per il loro supporto in occasione del terremoto in Abruzzo. Si tratta quindi di un’organizzazione che ha nel proprio Dna lo stretto coordinamento e la sinergia con il sistema di Protezione civile. Di qui l’importanza di riconoscimenti come quello ricevuto dalla sezione lombarda dell’Associazione. Una conferma che motiva ulteriormente gli sforzi e l’impegno di tanti colleghi volontari, sempre in prima linea quando emergenze nazionali e internazionali richiedono la mobilitazione della grande macchina della Protezione civile italiana».

Patrimonio di competenze e legami

Soddisfazione di Enrica Bianchi, presidente dell’Associazione nazionale farmacisti volontari: «Non posso che essere felice della costituzione della sezione Lombardia, che si aggiunge alle nostre dieci sezioni già presenti sul territorio nazionale, comprese le isole maggiori. Questa straordinaria esperienza che nasce dal 2009 ha portato sul campo un patrimonio di competenze, legami umani e professionali che arricchiscono ancora di più il saper fare del farmacista. Sono certa che la sezione della Regione Lombardia non potrà che dare un contributo importante al nostro impegno sul campo delle emergenze e in tempo di pace. La nostra grande famiglia si allarga dando forza a tutti noi volontari».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.