«Esperienze europee e salvaguardia del ruolo sociale delle farmacie pubbliche e private» e «progetti di modifica della normativa sulla titolarità del diritto d’esercizio e della gestione delle farmacie». Sono i temi principali della quarta Giornata nazionale delle farmacie comunali che si terrà giovedì 28 e venerdì 29 novembre a Pisa, presso il Grand Hotel Bonanno. Oltre ad un panel ricco di relatori, la due giorni prevede visite guidata a diverse opere d’arte del territorio.

[Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica]

I lavori avranno inizio giovedì 28 novembre, con il seminario «La legge 124/2017 – valutazioni dopo due anni dall’approvazione – proposte di modifica», con l’intervento Marco Alessandrini, amministratore delegato di Credifarma, sul tema «Il nuovo contesto della farmacia italiana», dunque, l’intervento di Franco Falorni, dal titolo «Il quadro delle Farmacie acquisite dal Capitale» ed infine di Bruno Riccardo Nicoloso, esperto e docente universitario, sul tema «presentazione Disegno di Legge di modifica alla Legge 124/2017».

Sempre giovedì pomeriggio la visita al complesso monumentale di Pisa, tra cui Cattedrale, Torre, Battistero, Camposanto e Museo delle Sinopie. Venerdì 29 novembre, invece, è la volta del convegno «Esperienze europee e salvaguardia del ruolo sociale delle farmacie pubbliche e private italiane – Progetti di modifica della normativa sulla titolarità del diritto d’esercizio e della gestione delle farmacie», la cui tavola rotonda prevede la presenza di Gizzi, Gemmato, Cossolo, Hausermann, Mandelli, Macchia e Mirone. La sessione sarà moderata da Francesco Schito, segretario Assofarm. In attesa di conferma la partecipazione di Roberto Speranza, ministro della Salute e Pierpaolo Sileri, sottosegretario alla Salute. Per consultare i dettagli dell’evento è possibile scaricare il programma integrale nella sezione “Documenti Allegati”.

© Riproduzione riservata