Giovedì 28 e venerdì 29 novembre 2019 le farmacie comunali di tutta Italia si riuniranno per partecipare alla “Giornata nazionale delle farmacie comunali”, prevista a Pisa. Ne dà notizia la stessa Assofarm in una nota indirizzata alle alle Aziende speciali farmaceutiche, agli Enti, Consorzi e Società Associate, ai Servizi farmaceutici comunali associati, alla Giunta esecutiva federale ed infine ai coordinatori regionali della sigla. Il programma dell’evento è in fase di definizione e verrà reso pubblico a partire dai prossimi giorni. Lo scorso maggio, Venanzio Gizzi, presidente Assofarm, era stato riconfermato per un ulteriore mandato, sottolineando che il tema della nuova remunerazione sarebbe stato al centro del proprio incarico.

«Abbiamo organizzato – aveva spiegato il dirigente – un convegno a Ferrara nel corso del quale abbiamo affrontato la questione e, al contempo, abbiamo tracciato i contorni della farmacia del futuro, una farmacia che possa superare le attuali difficoltà. Dalla discussione è emerso che l’aggiornamento dell’Atto di indirizzo rappresenta un primo passo per il rinnovo della Convenzione. Di particolare interesse è stato l’intervento dell’assessore alle Politiche per la Salute dell’Emilia Romagna, Sergio Venturi, che ha auspicato un ruolo forte della farmacia all’interno del Servizio sanitario nazionale. Ma questo ruolo forte può essere tale solo all’interno della Convenzione con il Ssn stesso. Ed è per questo che l’Atto di indirizzo deve essere più chiaro e praticabile. Anche assieme a Federfarma, ci proponiamo di fare delle riflessioni su questi punto».

© Riproduzione riservata