Con una circolare del 10 marzo 2021 la Federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi) ha fatto sapere che i dieci corsi sulla sperimentazione della farmacia dei servizi, erogati in modalità di Formazione a distanza (Fad), sono stati riaccreditati e il termine ultimo per completarli prorogato al 2022. Tale iniziativa ha il fine di «consentire ai farmacisti italiani il massimo livello di partecipazione» ai suddetti corsi, ciascuno dei quali permette di ottenere 4,5 crediti formativi. Nella nota si rammenta che i corsi rientrano all’interno di un progetto formativo nazionale realizzato da Fofi e Fondazione Francesco Cannavò, in collaborazione con Federfarma, Assofarm, FarmacieUnite, Utifar, Sifo, Sipaf, Sifac, Fenagifar, Farma Academy, «per consentire ai farmacisti il conseguimento delle competenze necessarie all’erogazione di prestazioni professionali appropriate ed efficaci». Si fa riferimento nello specifico alla sperimentazione dei nuovi servizi nella farmacia di comunità.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

La modalità di fruizione dei corsi

I corsi in oggetto sono fruibili mediante inserimento dei nuovi codici di attivazione che si trovano alla voce “Codice attivazione” della tabella riepilogativa. I titoli dei corsi sono “Fascicolo sanitario elettronico (Fse): attivazione, arricchimento, consultazione”, proposto nell’ambito dei servizi di front-office, “Monitoraggio dell’aderenza alla terapia farmacologica nei pazienti con ipertensione”, “Ricognizione e riconciliazione della terapia farmacologica”, “Monitoraggio dell’aderenza alla terapia farmacologica nei pazienti con Bpco”, “Monitoraggio dell’aderenza alla terapia farmacologica nei pazienti con diabete tipo 2 e screening”, facenti parte dei servizi cognitivi, e infine “Supporto allo screening del sangue occulto nelle feci”, “Servizi di telemedicina: Holter cardiaco”, “Servizi di telemedicina: Auto-Spirometria”, “Servizi di telemedicina: monitoraggio ambulatorio della pressione arteriosa”, “Servizi di telemedicina: Ecg”, che sono compresi tra le analisi di prima istanza. Ad eccezione del corso sul Fse che sarà accessibile fino al 19/04/2022, i restanti corsi rimarranno online fino al 9 marzo del prossimo anno.

L’importanza della formazione

Con la circolare in questione, la Fofi coglie l’occasione per ricordare ai farmacisti che la formazione è un requisito essenziale per l’aggiornamento delle competenze professionali, anche alla luce del fatto che allo stato attuale circa la metà degli iscritti agli Ordini professionali non raggiunge il soddisfacimento dell’obbligo formativo previsto dal programma nazionale di Educazione continua in medicina. Ciò considerato, «la Federazione – si legge a conclusione della nota – invita tutti gli Ordini territoriali a voler assicurare la massima diffusione della presente circolare, al fine di aggiornare opportunamente gli iscritti sulle anzidette attività formative di iniziativa della Federazione e della Fondazione Cannavò, per agevolarli nell’acquisizione delle competenze necessarie per l’erogazione dei servizi, nonché dei crediti Ecm nell’attuale triennio formativo 2020-2022».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.