La sperimentazione della Farmacia dei servizi entra nel vivo anche in Campania. Con decreto n. 105 del 17 dicembre 2019, infatti, il Commissario ad acta per l’attuazione del piano di rientro dai disavanzi del Ssr campano ha deliberato il recepimento dell’accordo della Conferenza Stato-Regioni relativo al finanziamento della sperimentazione della Farmacia dei servizi. L’area di intervento prevede tre ambiti di riferimento: i servizi cognitivi, di front-office e le analisi di prima istanza. I servizi in sperimentazione riguarderanno la riconciliazione della terapia farmacologica, il monitoraggio dell’aderenza alla terapia, il servizio di fascicolo sanitario elettronico, servizi di telemedicina e il supporto allo screening del sangue occulto nelle feci per la prevenzione del tumore al colon-retto. Le patologie interessate nella prima area saranno la bpco, l’ipertensione ed il diabete. Inoltre, i servizi erogati saranno l’holter pressorio, cardiaco, l’auto-spirometria, l’Ecg.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Il cronoprogramma prevede cinque fasi, da avviare nel corso del 2020. Nel dettaglio, a gennaio e febbraio si partirà con i servizi di front-office relativi al fascicolo sanitario elettronico, con il monitoraggio all’aderenza alla terapia e al progetto di prevenzione screening sangue occulto. A marzo-aprile si avvierà il monitoraggio alla terapia farmacologica nei pazienti con bpco. A maggio, invece, il progetto screening diabete e monitoraggio aderenza alla terapia nei pazienti diabetici. Giugno e luglio 2020 vedranno l’avvio dei servizi di secondo livello, tra cui holter pressorio, holter cardiaco, autospirometria ed ecg. Infine, a settembre 2020, si partirà con la riconciliazione della terapia farmacologica. Quanto alle modalità di partecipazione, la Regione puntualizza che «le farmacie che intendono prendere parte alla sperimentazione dovranno iscriversi mediante apposita modulistica ostensibile sui siti istituzionali delle associazioni sindacali di categoria alla piattaforma informatica fornita da Federfarma Campania». La stessa piattaforma, inoltre, sarà resa disponibile anche alle farmacie associate ad Assofarm Campania.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.