Con deliberazione 23 del 27 maggio 2021, il Consiglio di amministrazione dell’Ente nazionale previdenza e assistenza farmacisti (Enpaf), ha approvato la liquidazione degli importi riferiti al contributo assistenziale previsto per i farmacisti iscritti interessati dagli eventi meteorologici verificatisi a fine 2020 nel Comune di Bitti (Nu) e nelle Provincie di Modena, Bologna, Ferrara e Reggio Emilia. A farlo sapere è stato lo stesso Ente, il quale ha reso noto che «la liquidazione della somma spettante avverrà con valuta 15 giugno 2021». Si tratta, nello specifico, di interventi destinati a coloro che «hanno subito danni alla casa di abitazione o alla sede dell’esercizio commerciale».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Lo stanziamento del Fondo calamità naturali

Solo alcuni mesi prima, a ottobre 2020, l’Enpaf aveva integrato lo stanziamento del Fondo calamità naturali con l’importo di 1 milione di euro, in funzione di ulteriori misure straordinarie a sostegno della categoria per l’emergenza sanitaria da Covid–19. Emili Croce, presidente dell’Ente, in tale occasdione aveva evidenziato che l’Enpaf continua «ad assicurare la presenza attiva a tutela dei colleghi in maggiore difficoltà, anche purtroppo per motivi sanitari derivanti dall’emergenza in atto nella consapevolezza che gli sforzi messi in campo, al pari di quelli delle altre Casse dei professionisti, siano la migliore risposta a tutti coloro che negano, a priori, l’importanza dell’assetto ordinamentale della previdenza obbligatoria dei professionisti, funzionale alla tutela di tutti gli iscritti in stato di bisogno».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.