Come mettere in correlazione la tutela del ruolo del farmacista, considerando aspetti attinenti la propria sfera di competenza, e la necessità di salvaguardare la redditività derivante dalla prestazione eseguita, nell’ambito della gestione del paziente cronico? A questa domanda cercherà di rispondere il convegno “Il diabete in farmacia: come aumentare la redditività di categoria e riacquistare il proprio ruolo professionale”, nell’ambito della manifestazione fieristica Cosmofarma, sabato 13 aprile 2019. L’evento, sostenuto dall’azienda Biochemical Systems International spa (Bsi) e patrocinato dai componenti del gruppo Facebook “Pillole di farmacia”, vedrà come relatore principale Raffaele La Regina, farmacista territoriale e autore di uno studio sui pazienti diabetici. Per l’occasione, il farmacista presenterà un workshop interattivo volto alla comprensione delle caratteristiche e delle peculiarità della gestione del paziente diabetico, nonché le relative soluzioni da mettere in atto per la corretta presa in carico dalle farmacie.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

«Il numero di pazienti affetti da diabete mellito che entra ogni giorno in farmacia – si legge nella locandina dell’evento – è andato aumentando pian piano fino a divenire un dato importante e degno di attenzione, a tal punto da rendere necessaria una profonda riflessione sul ruolo della farmacia e dei farmacisti nel percorso di cura di questi pazienti». Per questo motivo, prosegue, «la farmacia si ritrova oggi a doversi reinventare per dare risposte concrete ai pazienti diabetici e salvaguardare la redditività delle proprie attività, dando vita ad un nuovo modello di gestione che sappia mettere in campo azioni volte al raggiungimento di entrambi gli obiettivi». Ciò considerando «la facilità di accesso e la presenza capillare nel territorio delle farmacie», la quale porta «a creare un modello di gestione del paziente diabetico restituendo un ruolo centrale ed attivo al farmacista stesso. Un modello che salvaguardi e rinforzi le collaborazioni con tutte le altre figure professionali coinvolte nella gestione del diabetico, strutture sanitarie comprese». In questo senso «saremo lieti di confrontarci insieme, mettendo in risalto le opportunità e criticità di questa area terapeutica al fine di permetterci di costruire un business model vincente perla gestione attiva delle persone con diabete in farmacia».

«Voglio creare la coscienza nei farmacisti – spiega a FarmaciaVirtuale.it La Regina – che il paziente diabetico può essere una risorsa per la farmacia. Il farmacista infatti copre solo uno dei bisogni del paziente diabetico, ovvero la sola erogazione del farmaco. In questo momento storico – prosegue – nel quale i farmaci innovativi vengono dati in diretta, in alcuni studi clinici di fase III i farmaci vengono consegnati al domicilio dai Psp, il farmacista viene quasi del tutto esautorato dalla gestione del paziente diabetico, che tuttavia ha molti altri bisogni a cui la Farmacia dei servizi può dare risposta». In questa direzione, spiega il farmacista, «questo tipo di focalizzazione consente di fare economia di scala e di investire sul settore». Da qui, l’invito alla partecipazione: «Invito i farmacisti a partecipare a questo evento, sabato 13 aprile 2019, nella sala Arpeggio, padiglione 36, alle ore 14.30. Una nota particolare, sono esclusi quei farmacisti “lagnosi” e “privi di sogni”».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.