ddl concorrenza farmacieIl presidente della commissione Finanze della Camera dei Deputati, Daniele Capezzone, ha inviato una lettera a Vincenzo Devito, presidente del Movimento nazionale liberi farmacisti (MNLF), per invitarlo ad essere ascoltato nell’ambito dell’istruttoria legislativa sul disegno di legge C 3012, ovvero il cosiddetto Ddl Concorrenza. Il parlamentare ha specificato che l’audizione si terrà nell’ambito della sessione che riunisce la stessa commissione Finanze con quella Attività produttive, presieduta da Guglielmo Epifani. La convocazione è stata fissata per venerdì 12 giugno 2015, alle ore 11:30.
Il Movimento ha fatto sapere, attraverso il social network Facebook di aver accolto con soddisfazione l’invito: «Ci saremo con serietà, convinzione e determinazione». Appare scontato il fatto che Devito ribadirà ai membri delle due commissioni il punto di vista più volte espresso dal movimento, che già nello scorso mese di ottobre aveva spiegato come il Ddl Concorrenza costituisca un elemento per «misurare la reale volontà dell’esecutivo di cambiare il Paese. Troppi gli stop and go degli ultimi anni in tema di liberalizzazioni, troppe le “incompiute” in tema di concorrenza. Dopo il brillante avvio della stagione delle riforme con le “lenzuolate” di Bersani, abbiamo assistito a diverse marce indietro che hanno determinato un riposizionamento corporativo in grado di assorbire i “colpi” ricevuti, annullandoli, e azzerando i benefici ottenuti dai consumatori».
Devito è infatti particolarmente favorevole alle liberalizzazioni, compresa quella dei farmaci di fascia C (per i quali si discute sulla possibilità di consentire la vendita in parafarmacia). A febbraio il presidente del MNLF aveva spiegato in proposito che «rischi per la sicurezza del paziente e di abuso di farmaci non esistono», in quanto anche in caso di un’eventuale liberalizzazione «tali medicinali, quelli con obbligo di ricetta che il cittadino paga di tasca propria, continuerebbero a venire dispensati da un farmacista regolarmente abilitato e laureato».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.