«Alla luce della delicatezza della tematica, qualora il test sia effettuato in farmacia, nell’ambito delle prestazioni analitiche di prima istanza, si raccomanda che lo stesso sia eseguito seguendo scrupolosamente le indicazioni fornite dal produttore, in spazi idonei sotto il profilo igienico-sanitario e atti a garantire la tutela della riservatezza». È quanto si legge in una nota della Federazione degli ordini dei farmacisti italiani (Fofi), inviata ai presidenti degli Ordini dei farmacisti e ai componenti del comitato centrale lo scorso 5 gennaio. «Nel caso in cui il paziente decida di effettuare il test al proprio domicilio – si legge nella circolare -, il farmacista dovrà fornire ogni supporto informativo utile per la corretta esecuzione dello stesso in autonomia».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Collaborazione del farmacista con le autorità sanitarie

Nella stessa nota la Fofi «richiama l’attenzione sulla necessità che il farmacista, nella sua qualità di professionista sanitario, collabori con le autorità coadiuvandole nel raggiungimento degli obiettivi istituzionali». Nel dettaglio, «il farmacista – precisa la Fofi – dovrà informare il cittadino, in caso di esito positivo del test sierologico, della necessità di contattare con urgenza il proprio medico curante per i dovuti approfondimenti (effettuazione del tampone rapido o molecolare per la conferma del risultato), permettendo in tal modo il tracciamento dei contatti, essenziale per combattere l’epidemia in corso».

I test sierologici nelle farmacie territoriali

Con lo sviluppo della seconda ondata della pandemia da Covid-19 in Italia, diverse Regioni hanno dato il via libera alla possibilità di praticare test sierologici direttamente all’interno dei locali della farmacia o in apposite aree allestite all’esterno. Tale facoltà, sebbene abbia riscontrato diverse perplessità di alcuni farmacisti, d’altro canto sembrerebbe aver riscontrato successo, garantendo ai cittadini un servizio indispensabile, oltre a costituire uno strumento utile a riconoscere il ruolo delle farmacie dislocate sul territorio.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.