Il principale evento fieristico nazionale del settore farmaceutico si è concluso con successo. A farlo sapere sono gli organizzatori di Cosmofarma, svoltasi dal 9 al 12 settembre 2021 a Bologna, realizzata in contemporanea con Sana – Salone internazionale del biologico e del naturale e con OnBeauty by Cosmoprof. Totalizzando la presenza ai tre eventi, sono stati circa 1.150 i brand partecipanti e oltre 50mila visitatori. Secondo Francesca Ferilli, direttore generale Bos Srl, «la realtà ha superato le nostre aspettative. Cosmofarma Reazione ha registrato un’ottima partecipazione a tutte le giornate di manifestazione. Il comparto fieristico è finalmente ripartito, come dimostrano le diverse manifestazioni che si stanno svolgendo a livello nazionale e che evidenziano come la voglia di reincontrarsi ci sia, come pure il desiderio di scommettere sulla ripartenza. Tutto questo conferma come gli eventi si possano realizzare in sicurezza e nel rispetto delle norme e le distanze. Siamo già pronti per la prossima edizione che sarà dal 6 all’8 maggio 2022».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Oltre 50 convegni in calendario

L’edizione dell’anno in corso è stata caratterizzata da oltre 50 convegni in calendario, suddivisi nelle quattro macroaree scientifico, manageriale, istituzionale e reazione: «Dai dati e gli approfondimenti sul mercato – sottolinea Bos Srl -, a incontri sui vaccini, la prevenzione, la cosmetica, la nutraceutica, fino ai corsi per migliorare la comunicazione con l’utente, l’e-commerce, l’uso dei social media. Tra gli appuntamenti più seguiti quello con la Cosmofarma Business Conference, con protagonista lo psicoanalista Massimo Recalcati che ha parlato de “L’importanza dei valori”. E ancora, le premiazioni delle aziende che hanno presentato i prodotti più innovativi e sfidanti per il mercato».

I riconoscimenti del lavoro svolto durante l’emergenza

Anche i premi consegnati si sono contraddistinti come per le edizioni precedenti: «Numerosi i riconoscimenti del lavoro svolto durante l’emergenza sanitaria dalle farmacie e i farmacisti, presidi e professionisti fondamentali non solo per la dispensazione dei farmaci, ruolo storico delle farmacie, ma anche per il consiglio e la rassicurazione del paziente, la battaglia contro le fake news. Senza dimenticare i servizi, tra cui quelli aggiuntivi introdotti di recente, a partire dai tamponi antigenici e i vaccini. Tutti elementi ricordati dal Ministro della Salute Roberto Speranza che, intervenendo alla manifestazione l’11 settembre ha affermato che “le 19.000 farmacie italiane sono pienamente parte del Servizio Sanitario Nazionale”». L’appuntamento è confermato all’edizione 2022, dal 6 all’8 maggio.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.