concorso straordinario pugliaSi è tenuto sabato 28 novembre, all’Hotel Excelsior di Bari, il convegno “Le nuove sedi farmaceutiche verso il traguardo? Assegnazioni e gestione”, promosso dall’Ordine Interprovinciale dei Farmacisti di Bari e Barletta Andria Trani. Al termine dell’iter del concorso straordinario Puglia per l’assegnazione di 188 sedi farmaceutiche di nuova istituzione e dopo la pubblicazione ad aprile 2014 della relativa graduatoria definitiva, poi rettificata e pubblicata sul Burp n. 134 del 15/10/2015, l’Ordine ha voluto infatti stabilire un momento di incontro per approfondire adempimenti e modalità per l’avvio della procedura di interpello da parte della regione Puglia, atto propedeutico alla effettiva assegnazione delle nuove sedi, anche alla luce dei ricorsi intervenuti.

A fare il punto della situazione sull’esito della giornata è il sen. Luigi D’Ambrosio Lettieri, presidente dell’Ordine, che ha aperto i lavori della giornata, a cui hanno partecipato anche Giovanni Gorgoni, direttore del Dipartimento promozione della salute, benessere sociale e sport della regione Puglia, il direttore generale FOFI Antonio Mastroianni, Maddalena Pisani (commercialista) e Claudio Sibilla (avvocato). Gorgoni ha spiegato che la regione al momento è impegnata a concludere gli approfondimenti sui due percorsi amministrativi possibili: la «pubblicazione delle sedi con lo stralcio delle sedi su cui pende ricorso per motivi attinenti l’istituzione» oppure, in alternativa, la «pubblicazione di tutte le 188 sedi con l’indicazione dettagliata dei ricorsi pendenti». In ogni caso – ha garantito – la fase di interpello verrà avviata al più tardi entro il 31 gennaio del prossimo anno.

Il contenzioso amministrativo pendente sulle sedi farmaceutiche disponibili, ha continuato, riguarda tre aspetti: «la localizzazione della sede», «l’istituzione facoltativa della sede, riferita al quorum parziale relativo all’anno 2010» e «la soppressione della sede per sopraggiunta soprannumerarietà a seguito di revisione di pianta organica effettuata nel primo anno utile 2014». A conclusione della nota, il sen. Luigi D’Ambrosio Lettieri promette di tornare sull’argomento, informando prontamente i colleghi, non appena l’elenco delle sedi oggetto di interpello sarà pubblicato sul Bollettino Ufficiale della regione Puglia.

© Riproduzione riservata