L’art. 2 dei bandi chiarisce giustamente che i “requisiti dell’ammissione al concorso” (ivi indicati da 1 a 6) devono essere posseduti “alla data di scadenza del termine di presentazione della domanda”: è una notazione forse scontata, ma tutto sommato utile perché l’art. 11 contiene al riguardo qualche inesattezza di vocabolario; è vero che la precisazione non è ripetuta in testa all’elencazione dei farmacisti ammessi a concorrere ma non ci sono dubbi che valga anche qui, e dunque, per fare un esempio, se il socio di società titolare di farmacia non “rurale sussidiata” e non “soprannumeraria” intende partecipare, può farlo liberandosi della quota entro quella data.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.