La risposta dovrebbe essere per la verità molto articolata e in ogni caso non può essere liquidata in poche battute.

In via del tutto generale, gli oneri complessivi (l’”investimento medio” cui si riferisce la domanda) per l’attivazione della farmacia vanno da 50mila a 500mila (quindi due limiti tra loro lontanissimi), secondo le scelte imprenditoriali del titolare e, in particolare, secondo i modi di acquisizione dei locali, delle stigliature, delle opere murarie, dei lavori di allestimento, degli approvvigionamenti iniziali, ecc., distinguendo comunque anche il caso, ad esempio, in cui si ricorra all’acquisto definitivo di uno o più beni strumentali ovvero a contratti di leasing.