concorso straordinario farmacieFederfarma Lazio, in collaborazione con gli Ordini della Regione, a partire ovviamente da quello di Roma, ha organizzato un incontro per i colleghi inseriti nei posti utili della graduatoria del concorso straordinario farmacie che assegna 278 nuovi sedi farmaceutiche nella nostra Regione. Si terrà, come già riferito dal nostro giornale la settimana scorsa (F-mail.it), il 1 dicembre prossimo, con inizio alle ore 20.30, nella sala convegni di Assiprofar, in via dei Luceri 3/C.
Si tratta – è il caso di ribadirlo – di un’iniziativa di servizio che non ha altra finalità che quella di fornire agli assegnatari delle nuove farmacie il maggior numero di informazioni e indicazioni utili a far fronte ai problemi connessi all’apertura di una farmacia di nuova istituzione. Che non sono pochi e, in qualche caso, non sono neppure semplici. Dare una mano ad affrontarli, dunque, è parso a Federfarma Lazio a dir poco doveroso, per la solidarietà che si deve (è l’abc della cultura sindacale) a chi intraprende lo stesso percorso professionale ed è esposto alle inevitabili difficoltà iniziali.
Alla serata di orientamento sono stati chiamati a intervenire anche gli esperti dei principali studi professionali specializzati in consulenze tecnico-professionali alle farmacie (Assifar Servizi, Sediva, Studio Ceccarelli, Studio Verucci, Studio Vescovi, Studio Zacco), a sottolineare che l’obiettivo esclusivo dell’iniziativa è quello di fornire – o rinfrescare, per quanti già ne fossero in possesso – ai nuovi titolari di farmacia della Regione, gli elementi di conoscenza necessari per affrontare con le maggiori consapevolezza e serenità possibili le molte incombenze che li attendono.
Al riguardo, una delle prove più difficili da affrontare sarà quella di districarsi tra le molte offerte e lusinghe che inevitabilmente sommergeranno, ad opera di molto interessati operatori, i vincitori di sede. Che saranno (anzi, già lo sono, a quanto ci risulta) l’inevitabile polo di attrazione non soltanto di interi sciami di api che, individuato il favo, daranno fondo all’ultima stilla di energia pur di arrivare al miele, ma anche di altri animali, come gli sciacalli, ai quali notoriamente l’immaginario collettivo riserva tutt’altra considerazione.
Niente di straordinario e meno che meno di inedito, dal momento che così va il mondo: sulla frontiera delle nuove opportunità, fin dall’alba della storia, si muove una fauna umana a dir poco eterogenea, tra le cui specie prospera quella dei furbi e dei profittatori. Non può essere un caso, del resto, che l’alato Mercurio, oltre a essere il mobilissimo dio del commercio e degli affari, sia anche il dio di bugiardi, maestri dell’inganno, truffatori e malfattori in genere.
Detto questo, e partendo dal pieno convincimento che ognuno dei futuri colleghi titolari del Lazio è sicuramente in grado di difendersi al meglio dalle insidie dei Gatti e delle Volpi di turno (dei quali, c’è da scommetterci, si registrerà un esubero di esemplari che al confronto la recente incontenibile espansione dei cinghiali registrata in Toscana, Marche e altre Regioni farà quasi ridere), è sicuramente il caso di ricordare che Federfarma Lazio e Assiprofar sono fin d’ora a disposizione degli assegnatari delle nuove sedi per ogni informazione, valutazione, indicazione e/o consiglio (anche relativo alle molte profferte di servizi che riceveranno) relativo all’apertura della loro farmacia.
Per chiarezza e per stroncare sul nascere ogni equivoco e/o malignità, è anche il caso di dire che i sindacati titolari di Roma e del Lazio forniranno la loro consulenza, se richiesta, a titolo assolutamente gratuito e senza altra contropartita che quella di avere un’occasione per dimostrare quale sia il loro modo di intendere le locuzioni “solidarietà sindacale” e “fare sindacato”.
L’avviso ai naviganti nelle acque dell’apertura delle nuove farmacie – certamente a lungo desiderate, ma non per questo prive di onde e correnti maligne – è tutto qui: bussate e vi sarà aperto, senza se e senza ma. E soprattutto senza il rischio di incontrare animali pericolosi in giro.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Franco Caprino via F-Mail.it

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.