PharmaPrime è un’azienda tutta made in Italy nata da un’idea imprenditoriale di un gruppo di professionisti della salute, con l’obiettivo di migliorare la vita delle persone e delle loro famiglie, supportandole quotidianamente nel loro percorso di cura. Nell’ambito dello sviluppo dei propri servizi, in occasione della Giornata internazionale dell’Epilessia svolta lo scorso febbraio, PharmaPrime ha acceso i riflettori sul tema dell’accesso ai farmaci, rinnovando il proprio impegno al fianco delle persone con epilessia e delle loro famiglie con il progetto “SiCura®”, nato dalla collaborazione con UCB Pharma, proprio per assicurare la reperibilità dei medicinali e migliorare la continuità delle cure.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Come funziona SiCura®

Nel dettaglio, PharmaPrime spiega che «il progetto “SiCura®” è stato sviluppato in risposta a questa esigenza: consente ai pazienti di usufruire di un servizio gratuito per ricevere indicazioni sulla farmacia più vicina dove trovare il farmaco di cui hanno bisogno, dando inoltre la possibilità di prenotarlo per accertarsi di trovarlo al loro arrivo». Con riferimento al funzionamento del servizio, i creatori del servizio spiegano che gli utenti finali possono «accedere contattando un numero verde dedicato, è implementato grazie alla piattaforma proprietaria di PharmaPrime che dialoga con 20mila farmacie partner distribuite sul territorio nazionale, riuscendo a rispondere in maniera efficace, tempestiva e capillare alle esigenze di reperibilità anche di quei medicinali essenziali – come i farmaci antiepilettici – le cui carenze impattano negativamente sulla salute dei pazienti».

L’impegno a favore dei pazienti

Luca Buscioni, CEO di PharmaPrime, evidenzia come «siamo davvero orgogliosi di poter accompagnare le persone con epilessia e i loro caregiver nel percorso di cura e di facilitare la corretta assunzione delle terapie farmacologiche per una migliore qualità della vita». Il dirigente evidenzia come «il progetto “SiCura®” testimonia il nostro impegno a favore dei pazienti affetti da patologie croniche, che supportiamo ogni giorno attraverso i nostri Patient Support Program che perseguono tre grandi obiettivi: aderenza terapeutica, continuità della cura e assistenza a domicilio. Questi risultati si raggiungono soltanto attraverso la collaborazione virtuosa tra tutti gli attori del sistema salute – pazienti, associazioni, professionisti sanitari, istituzioni, aziende –, per trovare insieme nuove soluzioni capaci di rispondere ai reali bisogni assistenziali dei pazienti».

Garantire reperibilità dei farmaci

Federico Chinni, amministratore delegato di UCB, sottolinea che «la partnership con PharmaPrime è nata dalla condivisione della stessa mission di fare la differenza nella vita delle persone che soffrono di patologie croniche, supportandole nella gestione quotidiana della loro malattia. Per realizzare questo obiettivo, ci impegniamo ogni giorno a garantire a tutti i pazienti la reperibilità dei nostri farmaci, in qualsiasi situazione, elemento fondamentale ai fini della continuità terapeutica e dunque della salvaguardia della salute dei pazienti».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.