chiesi farmaceuticiChiesi Farmaceutici è uno dei leader mondiali nelle soluzioni terapeutiche innovative con un fatturato annuo che supera oramai il miliardo di euro, ben quattomila dipendenti, stabilimenti e centri di sviluppo sparsi per il mondo. Questo grazie alla crescita per linee interne ed anche ad alcune acquisizioni strategiche e mirate.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Sono ben 25 i Paesi dove Chiesi Farmaceutici è presente, il che significa che per collegare i vari processi d’impresa, che possono variare da Paese a Paese, serve necessariamente una struttura centralizzata che garantisca integrazione ed al bisogno anche condivisione e confronto dei dati.

Chiesi Farmaceutici da questo punto di vista ha ben compreso che nel campo farmaceutico per fare ricerca e sviluppo servono infrastrutture innovative anche dal lato dell’information technology.

E così, con investimenti che si aggirano sul 2% circa del fatturato annuale, la società ha adottato la migrazione verso il cloud unitamente a soluzioni innovative di storage non solo espandibili, ma anche in grado di poter gestire i rischi più critici.

Tra questi il cosiddetto disaster recovery che comporta il ripristino delle infrastrutture, dei dati e dei sistemi di elaborazione. Basti pensare che ad oggi la Chiesi Farmaceutici ha bisogno sui dischi di spazio per ben 2 petabyte a fronte di una crescita media annua del 10-15%.

Chi è Chiesi Farmaceutici

Fondato nel 1935 a Parma, il Gruppo Chiesi Farmaceutici da piccola impresa a conduzione familiare è diventato una realtà internazionale con quattro centri di ricerca, uno a Parma e gli altri all’estero, precisamente a Rockville, nel Maryland, a Chippenham, in Inghilterra, ed a Parigi.

Da sempre portatore di valori economici che sono socialmente compatibili, il Gruppo Chiesi Farmaceutici fonda la propria espansione sull’innovazione, sulla progettualità e sulla internazionalizzazione come dimostrano le 25 filiali dirette presenti in altrettanti Paesi. L’ultima filiale diretta aperta in ordine di tempo, il 25 ottobre dello scorso anno, è stata quella in Messico che è la seconda nell’America Latina dopo Chiesi Brazil.

Per quel che riguarda invece le ultime innovazioni, nell’ottobre scorso contro l’asma persistente il Gruppo Chiesi Farmaceutici ha presentato a Milano un nuovo dispositivo inalatorio. La maggior efficacia terapeutica è data dal fatto che l’associazione beclometasone/formoterolo con il nuovo inalatore riesce a penetrare in maniera più profonda nell’albero bronchiale.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.