assemblea-unione-anticrisi-parafarmacieSi è tenuta il 15 ottobre a Roma l’assemblea nazionale dell’Unione Nazionale Anticrisi Farmacisti Titolari di Sola Parafarmacia. Si è trattato, hanno fatto sapere gli organizzatori, di «una giornata di lavoro e confronto per i titolari accorsi da ogni parte d’Italia, che hanno portato il proprio contributo da tutta Italia per la risoluzione della gravissima emergenza sindacale che sta colpendo tutta la categoria. Abbiamo inoltre potuto fare un bilancio dell’evoluzione della parafarmacia negli ultimi undici anni, analizzando soprattutto le prospettive che si aprono nel futuro per i farmacisti professionisti che hanno puntato tutte le loro fiches sull’apertura di un esercizio di vicinato abilitato alla vendita di farmacie e prodotti per la salute». «È stato un appuntamento – ha spiegato Daniele Viti, coordinatore nazionale dell’Unione Anticrisi – che ci ha permesso di fare il punto sul percorso che le parafarmacie hanno compiuto fin qui, avviando un confronto interno anche a volte molto appassionato ma sempre costruttivo, su temi fondamentali come le soluzioni alla drammatica crisi non solo professionale che sta travolgendo una categoria di farmacisti che hanno nella loro parafarmacia l’unica fonte di reddito».
Nel corso dell’assemblea, in mattinata è stata data la possibilità ad un coordinatore per ciascuna regione italiana di esprimere idee e proposte in merito. Hanno preso quindi la parola il segretario nazionale Marcello Taurino e lo stesso Viti, proponendo una linea comune e domandando quindi alle regioni di stendere un documento da condividere e approvare tramite referendum. Nel pomeriggio sono potuti intervenire quindi tutti i titolari di sola parafarmacia presenti, anche a titolo personale: «Ognuno deve sentirsi attore principale nelle proposte per la crescita dell’intera categoria, poiché ciascuno di noi rappresenta una risorsa», ha sottolineato in questo senso il coordinatore nazionale. La giornata, hanno sottolineato infine gli organizzatori, ha consentito di porre «una base di partenza comune per tutta la categoria», al fine di trovare «finalmente una soluzione» alle problematiche del comparto.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.