Alessandro Morra, fondatore della Sofarmamorra Spa, è stato confermato all’unanimità alla presidenza dell’Associazione dei distributori farmaceutici (Adf). Lo fa sapere la stessa sigla in rappresentata degli operatori della distribuzione intermedia, la quale rende noto che la nomina si è avuta in occasione dell’assemblea tenuta giovedì 17 settembre, nella quale Morra ha visto rinnovato il proprio mandato per il triennio 2020-2023. Come si ricorderà, Morra era subentrato alla presidenza di Adf nel maggio 2019, quando Mauro Giombini aveva rassegnato le dimissioni in funzione dell’applicazione automatica dello Statuto che prevede l’impossibilità di rivestire cariche associative da coloro che non abbiano incarichi di legali rappresentanti o di dirigenza presso le aziende associate. Nel caso specifico, Giombini aveva terminato il suo mandato in Comifar Spa.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

I membri del nuovo consiglio Adf

Con riferimento alle cariche del consiglio per il triennio 2020-2023, Ornella Barra è stata riconfermata alla vice-presidenza, insieme a Alessandro Albertini e Luca Sabelli. Filippo D’Ambrogi copre la carica di tesoriere, mentre Mario Barbieri, Renato De Falco, Leonardo Panico, Roberto Porcelli ricoprono la carica di consiglieri. A questi si aggiungono, sempre con la carica di consiglieri, Domenico Barletta, Crescenzo Cinquegrana, Claudia Ciuffani, Walter Farris, Domenico Laporta, Fabrizio Maroni, Claudio Occoffer, Andrea Riccobono, Marco Velluti e Alberto Zaggia. Infine, per il collegio dei revisori dei conti, Piergiorgio Di Filippo, Giuseppe Re e Antonino Rivara.

Morra: «Nostro ruolo cruciale nella filiera del farmaco»

«Consapevole della responsabilità di guidare la principale associazione nazionale dei grossisti in una fase cruciale per la sanità italiana, lavoreremo insieme ai colleghi consiglieri per far conoscere e riconoscere sempre di più il nostro ruolo cruciale nella filiera del farmaco». È il commento di Alessandro Morra, il quale sottolinea che «nel prossimo triennio saremo fortemente impegnati, con misure concertate con tutta la filiera e le istituzioni, ad ottimizzare la dispensazione del farmaco e ad ottenere una giusta riforma della remunerazione, indispensabile alla sostenibilità delle nostre aziende e del sistema nel complesso». Nel saluto inaugurale Morra accoglie con favore l’ingresso in Adf di diverse nuove associate: Aspes di Pesaro, Corofar distribuzione di Forlì, Farmacie Comunali Riunite di Reggio Emilia, Roessler di Bolzano e Unifarm di Trento.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.