Acquisire le necessarie competenze al fine di riconoscere e trattare la persona con disagio psicologico. È questo l’obiettivo primario del nuovo percorso formativo denominato “Farmacista adiutor”, predisposto dal Gruppo Oliviero, con il patrocinio dell’Associazione scientifica farmacisti italiani (Asfi). «Viviamo in una società sempre più complessa – spiegano gli organizzatori – che spesso non è capace di risolvere i problemi connessi al disagio psicologico delle persone. Nonostante un carico di spesa sanitaria molto significativo la dimensione psicologica della persona diventa oggetto di cura solo quando presenta segni importanti di disfunzionalità». Ne consegue che «gran parte del malessere, quello che quotidianamente interessa molti cittadini, resta confinato in un silenzio che ne costituisce il principale incubatore».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Da qui, la funzione di sentinella del farmacista: «La possibilità di intercettare precocemente questo disagio sarebbe una fonte inestimabile di risparmio, sia per i costi sociali che la malattia psicologica comporta sia in termini di sofferenza risparmiata a tante persone». Dunque, l’intervento del professionista. In sostanza, «l’idea del farmacista adiutor risponde a diverse esigenze», tra queste la «qualifica un ruolo, quello del farmacista, che in linea di massima svolge spesso inconsapevolmente: accoglie il disagio attraverso l’ascolto di tante storie di vita che transitano nella sua farmacia e questo è quanto accade ogni giorno». In aggiunta a ciò la fruibilità di «una funzione sociale di prevenzione, in questo caso attraverso il potenziamento di una rete informale ma significativa di sostegno e attraverso il corretto orientamento di questo disagio verso le aree di cura più idonee alla sua soluzione».

Infine, il trasferimento di competenze «utili anche per lo svolgimento della normale attività lavorativa del farmacista: una comunicazione efficace rende costruttivo il rapporto con tutti i clienti». I farmacisti interessati possono partecipare dal 1 agosto 2019 al 31 dicembre 2019, scaricando regolamento ed iscrizione dal sito www.gruppooliviero.it, nell’area denominata “corsi di formazione”, oppure inviare e-mail a segreteriacorsi@gruppooliviero.it. Sempre in ambito formativo, lo stesso gruppo organizzò lo scorso 2018 un corso di alta formazione per “farmacisti oncologici”.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.