«Di fronte alla sfida della vaccinazione di massa, coinvolgere la distribuzione intermedia del farmaco è un’opportunità alla quale non si può e non si deve rinunciare. Rinnoviamo quindi l’appello a tutte le Istituzioni competenti per essere utilizzati come risorsa strategica per il Paese». Sono le parole di Alessandro Morra, presidente dell’Associazione distributori farmaceutici (Adf), a margine delle nomine del nuovo commissario per l’emergenza Figliuolo. In proposito, il dirigente «ha confermato la piena disponibilità della distribuzione intermedia a collaborare in sinergia con tutti gli attori della filiera per tutelare la salute dei cittadini, rinnovando la richiesta che la categoria sia coinvolta in maniera sistemica per fronteggiare la crisi ed assicurando il supporto alla distribuzione dei vaccini anti-Covid per cui dispone della necessaria professionalità e competenza».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Decisive le scelte della logistica

«Con l’imminente maggior disponibilità di vaccini anticovid e nella prospettiva di avviare la produzione anche attraverso siti italiani – evidenzia Morra – saranno decisive le scelte che riguardano logistica, velocità e capillarità della campagna vaccinale. In questa fase dell’emergenza che richiede un’accelerazione nella distribuzione dei vaccini alla popolazione, contiamo di mettere a disposizione tutte le nostre risorse e le nostre strutture, e auspichiamo una pianificazione a livello nazionale per evitare rallentamenti dovuti ad una molteplicità di protocolli operativi differenti. All’interno del Ssn, le nostre aziende svolgono un servizio pubblico essenziale e contribuiscono sostanzialmente alle prestazioni di salute pubblica: distribuzione convenzionata territoriale, Dpc delle Regioni, screening della popolazione, campagne per i vaccini antinfluenzali. Operiamo in base ad apposite autorizzazioni nel rispetto di stringenti vincoli normativi atti a garantire qualità e sicurezza sia in fase di stoccaggio che di trasporto, assicurando la tracciabilità dei medicinali anche ai fini anticontraffazione. Una scelta più che appropriata fare quindi ricorso ai Distributori intermedi anche per la logistica dei vaccini anti-Covid».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.