tariffa nazionale dei medicinaliSi tiene nella cornice di Villa Romanazzi Carducci, a Bari, un convegno promosso dall’Ordine interprovinciale dei Farmacisti Bari e Bat, in collaborazione con Federfarma Bari e Federfarma Bat, e dedicato al tema de “La Nuova Tariffa Nazionale per la dispensazione al pubblico dei medicinali”. La conferenza è stata organizzata per la giornata di giovedì 7 dicembre 2017, a partire dalle ore 20.30. Particolarmente nutrito il panel di relatori: l’apertura dei lavori è stata affidata al senatore Luigi d’Ambrosio Lettieri, presidente dell’Ordine di Bari e Bat nonché vice-presidente della Fofi. Seguiranno i saluti istituzionali di Marco Cossolo, presidente di Federfarma nazionale, Vito M.D. Novelli, presidente di Federfarma Bari e Michele Pellegrini Calace, presidente di Federfarma Bat. Sarà quindi la volta delle relazioni di Paola Minghetti e Pierandrea Cicconetti, rispettivamente presidente e vice-presidente della Società italiana farmacisti preparatori. A seguire, prenderanno la parola Michele Dalfino Spinelli, vice-presidente dell’Ordine di Bari e Bat, e Nunzio Denora, docente di tecnologia farmaceutica presso il dipartimento di Farmacia e Scienze del farmaco dell’università degli studi di Bari. L’obiettivo del convegno, hanno spiegato gli organizzatori, è di «approfondire le importanti novità introdotte con l’entrata in vigore, dal 9 novembre scorso, della nuova tariffa nazionale». «Il provvedimento, atteso da oltre venti anni – ha sottolineato d’Ambrosio Lettieri – riveste particolare rilevanza per l’esercizio della professione e per il rilancio dell’attività galenica in farmacia, che resta una competenza esclusiva del farmacista e una prerogativa che ne afferma competenza, specificità e potenzialità destinate al miglioramento delle prospettive di cura, soprattutto in alcuni ambiti terapeutici». Come riportato ai propri lettori da FarmaciaVirtuale.it, la Tariffa nazionale è stata aggiornata dopo oltre 20 anni dall’ultima revisione. Il testo tiene ora conto non soltanto del prezzo delle sostanze, ma anche del costo di preparazione e, soprattutto, del lavoro dei farmacisti. Il prezzo della preparazione è infatti formato da una serie di voci, tra le quali l’importo delle sostanze impiegate, quello attualizzato sulla base delle forme farmaceutiche presenti nella Farmacopea Ufficiale, che tiene conto dei tempi necessari per l’allestimento delle stesse, nonché altri costi di preparazione.

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI

FarmaciaVirtuale.it è un giornale online – registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 – concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista. 
Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here