progetto zenithFederfarma, IQVIA e Promofarma hanno fatto sapere che, in relazione al contratto per la “Fornitura dei dati delle ricette e dei dati del mercato totale in farmacia” in atto, ovvero il Progetto Zenith, è stata proposta dalla società di servizi dell’associazione di categoria una modifica del contratto. Essa, in particolare, prevede «la possibilità che i dati del mercato totale in farmacia vengano forniti anche con cadenza settimanale». Tale modifica, qualora accettata, è stato precisato, «verrà effettuata in maniera del tutto automatica e non comporterà alcun onere né organizzativo né economico per il titolare di farmacia». A cambiare sarà in particolare l’articolo 2 del contratto, che dopo il comma 4 prevederà la seguente clausola: «La trasmissione dei dati del mercato totale in farmacia avviene automaticamente con frequenza almeno mensile. La frequenza di invio dei dati potrà essere anche settimanale, qualora le circostanze e la natura del servizio lo consentano, ovvero ciò risulti più utile ai fini del servizio reso, ovvero quando ne faccia richiesta la farmacia». Inoltre, sono stati aggiornati i riferimenti normativi riguardanti la privacy (Regolamento UE 679/2016 – GDPR) nelle premesse e agli articoli 1 e 4.
Il 13 giugno 2018, Federfarma aveva reso noto il rinnovo della collaborazione tra IQVIA e Promofarma, ormai ventennale, preannunciando la novità sulla tempistica di invio dei dati. Inoltre, era stato evidenziato che «valutata l’importanza di diffondere sempre di più il Progetto Zenith, qualora richiesto, Promofarma, con il supporto di IQVIA, è disponibile ad intervenire sul territorio per illustrare compiutamente i vantaggi per le farmacie e per le associazioni territoriali di promuovere l’adesione al Progetto Zenith. In tale occasione verrà illustrato il consuntivo dei dati di vendita realizzati dalle farmacie nel 2017 e i trend in atto nel 2018 anche in relazione agli scenari evolutivi del settore».

© Riproduzione riservata