Banca Ifis PharmaA due anni e mezzo dalla sua nascita, il Ddl Concorrenza è diventato legge lo scorso agosto. Il provvedimento interessa anche le farmacie italiane. I riflettori sono puntati sulle società di capitale che potranno entrare nella proprietà delle farmacie private. Le nuove misure previste vedono due principali svolte per le farmacie, ovvero abolizione dell’attuale limite numerico sulla titolarità di farmacie per ogni società (che era pari a quattro) e apertura alle società di capitali tra i possibili titolari dell’esercizio della farmacia privata (prima erano ammesse soltanto persone fisiche, società di persone e società cooperative a responsabilità limitata). Per contrastare il rischio di creare posizioni dominanti sul mercato è stato fissato un tetto, per il quale ogni società di capitale potrà controllare direttamente o indirettamente non più del 20% delle farmacie esistenti sul territorio regionale. Sono esclusi dalla titolarità delle farmacie i medici e l’incompatibilità riguarda anche ogni attività del settore della produzione e informazione scientifica del farmaco.
In questo contesto, Banca IFIS Pharma si afferma come partner affidabile per supportare finanziariamente le farmacie italiane.

Maurizio Rezzesi, Responsabile della Business Unit Farmacie di Banca IFIS Pharma, l’area di Banca IFIS dedicata al supporto finanziario delle farmacie italiane, ci parla delle opportunità che questa realtà offre alle farmacie.

Cosa cambia con il DDL concorrenza per i punti vendita?
“Si tratta di un cambiamento, che ha già generato grande fermento, che aumenterà la concorrenza e porterà i farmacisti indipendenti ad un’esigenza fondamentale, quella di “fare rete”. Questa aggregazione costituisce un vantaggio per i titolari di farmacia: potranno infatti massimizzare i vantaggi per i singoli punti vendita, migliorando la qualità del servizio offerto al cittadino.”

La BU Farmacie di Banca IFIS Pharma mette a disposizione delle farmacie italiane diversi strumenti finanziari. Quali sono le nuove opportunità per i consumatori e gli investitori in Italia?
“Sono ormai passati più di due anni dalla creazione dell’area Farmacie in Banca IFIS e la “mission” resta quella iniziale: essere il partner finanziario, serio ed affidabile, della farmacia italiana. Gli strumenti finanziari che offriamo sono orientati ad aiutare il titolare dell’impresa farmacia a migliorare la gestione finanziaria e la redditività della stessa. Si va dai finanziamenti a medio/lungo periodo, con i quali migliorare la tempistica di pagamento ai grossisti con conseguente miglioramento delle condizioni di acquisto fino allo smobilizzo della DCR, per migliorare a livello finanziario la gestione corrente dell’azienda. Abbiamo inoltre pensato ad uno strumento per le farmacie di “nuova istituzione”, capace di accompagnare il farmacista vincitore di concorso nell’avviare con successo la propria attività.”

Per approfondire questi temi i professionisti di Banca IFIS Pharma&Farmacie saranno presenti a Pharmaexpo, l’unica manifestazione dedicata all’industria farmaceutica del centro sud Italia, in programma a Napoli dal 24 al 26 novembre 2017. Per tutta la durata della manifestazione Banca IFIS Pharma&Farmacie sarà presente al Padiglione 5, Stand 555, a disposizione dei farmacisti per illustrare tutti i servizi disponibili, pensati sulle esigenze della farmacia.

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI

FarmaciaVirtuale.it è un giornale online – registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 – concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista. 
Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here