legge sulla concorrenzaLe farmacie italiane cominciano già a far gola a qualcuno che vuole sfruttare i recenti cambiamenti normativi al fine di procedere al loro acquisto? È quanto sembrerebbe accadere, a pochissima distanza dal via libera concesso dal Parlamento alla legge sulla Concorrenza. Federfarma, infatti, ha pubblicato una nota nella quale fa sapere che «sono già stati segnalati a questa Federazione casi di e-mail sostanzialmente anonime, ricevute dalle farmacie, ove viene proposta al titolare l’opportunità di avviare una rapida trattativa volta alla cessione della farmacia».
Il sindacato dei titolari ha per questo cercato di calmare le acque e di rassicurare coloro che possono essere rimasti turbati da proposte che appaiono particolarmente “aggressive” in considerazione dei tempi così ristretti: «È evidente – prosegue in questo senso Federfarma – anche per il tenore delle missive in questione, che l’invio di tali richieste intende far leva sul senso di incertezza che può impadronirsi di alcuni colleghi in un momento di cambiamento come l’attuale in cui si stanno aprendo, indiscutibilmente, nuove possibilità per il capitale. Federfarma vuole rassicurare tutti i titolari che si stanno individuando e mettendo a punto, anche con la collaborazione di consulenti ed esperti del settore, nuove sinergie e nuovi strumenti organizzativi per garantire il futuro e la redditività della farmacia indipendente, che saranno oggetto di valutazione già nel corso della prossima assemblea».
È per queste ragioni che «nel breve lasso di tempo che intercorre fino alla presentazione ufficiale di tali risposte, Federfarma invita tutti i colleghi a valutare con estrema attenzione e circospezione le proposte di acquisizione che possano pervenire, a maggior ragione se prive di un chiaro interlocutore, per evitare scelte che potrebbero rivelarsi, entro un breve lasso di tempo, affrettate o, nella peggiore delle ipotesi, causa di sgradevoli conseguenze».
Come noto, la legge sulla Concorrenza apre alle società di capitale la possibilità di acquisire un numero particolarmente elevato di farmacie sul territorio nazionale, con la limitazione del 20% su base regionale. In molti si attendono le mosse di grandi soggetti, che potrebbero modificare profondamente il mondo della farmacia nei prossimi anni.

© Riproduzione riservata

CONDIVIDI
FarmaciaVirtuale.it è un giornale online - registrato presso il Tribunale di Napoli con autorizzazione numero 10 del 27 gennaio 2016 - concepito per divulgare le conoscenze legate all’esercizio della professione del farmacista.  Per ricevere quotidianamente tutte le novità di farmacia e settore farmaceutico iscriviti alla newsletter.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here