abbasso-la-pressionePer venire incontro alle richieste delle farmacie e considerato il gradimento dell’iniziativa riscontrato dai cittadini, Fedefarma ha prorogato l’iniziativa “Abbasso la pressione!” fino a mercoledì 23 maggio, ribadendo che le modalità di svolgimento dello screening restano immutate.
“Abbasso la pressione!” è la prima campagna nazionale per il controllo dell’ipertensione. La campagna, voluta da Federfarma in collaborazione con la SIIA, Società italiana dell’Ipertensione Arteriosa, prevede la misurazione della pressione ai cittadini che lo desiderano e la compilazione di un questionario anonimo. Con l’occasione il cittadino sottoposto alla misurazione potrà ricevere oltre le indicazioni sulla pressione arteriosa rilevata, consigli utili su come prevenire il fenomeno dell’ipertensione e, qualora i valori fossero fuori i limiti, sarà invitato a rivolgersi al medico di medicina generale o al proprio specialista di riferimento.
La campagna avviata con il contributo incondizionato di alcune aziende farmaceutiche, aveva ricevuto il patrocinio di Fofi, Utifar e Cittadinanzattiva.
All’iniziativa hanno aderito circa 6.000 farmacie private aderenti a Federfarma, su tutto il territorio nazionale, ed è la seconda avviata dopo il successo di DiaDay.
«Si tratta di un’importante iniziativa di educazione sanitaria e di prevenzione sul territorio – aveva commentato Marco Cossolo, presidente di Federfarma -, che sfrutta appieno la capillarità della rete delle nostre farmacie, confermandone così il ruolo di primo presidio del Servizio sanitario nazionale. Anche con questa campagna, la seconda attuata a livello nazionale dopo il successo del DiaDay, le farmacie dimostrano di poter svolgere un ruolo essenziale nello screening e di poter dare alle istituzioni un importante contribuito, utile per valutare lo stato di salute della popolazione e adottare corrette contromisure volte a contrastare patologie molto diffuse».

© Riproduzione riservata