younique sanofiCome riportato da FarmaciaVirtuale.it lo scorso febbraio, Sanofi ha annunciato da oltre due mesi lo stop al progetto di collaborazione YOUnique, esercitando facoltà di recesso (ai sensi di quanto stabilito dalla Convezione) rispetto agli accordi stipulati in precedenza con le farmacie territoriali che hanno aderito. Il programma – che puntava ad una fidelizzazione dei titolari di farmacia, consentendo a questi ultimi di ottenere dei punti ogni qual volta venivano effettuate alcune operazioni (ad esempio, l’allestimento di vetrine tematiche, l’attivazione di RID, o l’invio di dati sull’andamento dei prodotti) – è pertanto terminato il 15 febbraio 2015.
L’industria farmaceutica, in ogni caso, ha fatto sapere di aver optato «nell’ottica di essere sempre vicini alla farmacia e alle sue esigenze, per nuovi progetti e soluzioni innovative, che consentano di dare un supporto concreto e allineato ai tempi con attività diverse, al servizio della professionalità del farmacista e della farmacia, quale punto di riferimento sempre più importante sul territorio».
Per permettere ai farmacisti che avevano accumulato crediti con il programma negli anni passati, e che ancora non ne hanno usufruito, Sanofi ha garantito un periodo di tempo supplementare: occorrerà però esercitare i diritti entro e non oltre la data del 15 luglio 2015 per poter fare richiesta dei beni e delle prestazioni presenti nel catalogo pubblicato all’indirizzo www.younique.it. «Decorsa tale data – informa l’azienda – i crediti accumulati e non utilizzati perderanno il loro valore». I farmacisti hanno dunque a disposizione ancora meno di tre mesi.
Sullo stesso sito ufficiale del programma, è possibile inoltre verificare il quantitativo esatto di crediti che si hanno ancora a disposizione. Infine, per ottenere ulteriori informazioni ci si può rivolgere al proprio agente o promoter di zona, oppure chiamare la stessa Sanofi al numero verde 800 320 858.

[Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica]

© Riproduzione riservata