web e saluteLa salute in questi ultimi anni sta entrando sempre di più a far parte della tecnologia. Basta guardare aziende come Apple, che ha introdotto la possibilità di monitorare i parametri dell’organismo tramite i suoi iPhone, o Samsung, che ha inserito un’app per monitorare il battito cardiaco sui propri Galaxy.

[Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica]

Anche Facebook, secondo indiscrezioni, sta lavorando a qualcosa riguardante la salute, e più precisamente ad un social network dedicato che consenta alle persone affette da una certa malattia di mettersi in contatto tra loro, scambiandosi consigli su terapie e stili di vita.

Già qualche anno fa, sempre nell’ambito della salute, il social network aveva ottenuto un successo inaspettato in termini di iscrizioni quando aveva introdotto la possibilità di inserire nel profilo utente il fatto di essere donatori di organi, ma a parte questo sono disponibili molti gruppi (anche italiani) dedicati a certe patologie, dove gli iscritti si scambiano informazioni; del resto, quale social network migliore per avere consigli sulle patologie, magari rare, che non quello con il maggior numero di iscritti?

Sempre secondo le voci, Facebook starebbe “spingendo” su questo punto coinvolgendo anche dei medici specialisti che possano dare informazioni ai pazienti che parlano di queste tematiche.

Tra i problemi da risolvere saranno due i principali: quello della Privacy, visto che si parlerebbe comunque di argomenti delicati, e quello del lucro, poiché rischiano di esserci infiltrazioni da parte di inserzionisti e case farmaceutiche che potrebbero inserire pubblicità mirate piuttosto che aiutare concretamente i malati.

La soluzione sembra essere quella di creare una nuova piattaforma, staccata da Facebook, utile per “sondare il terreno” e fare delle prove su campo, permettendo agli utenti di iscriversi tramite nickname e non con nome e cognome, un po’ come avviene già nei forum online; di questa svolta avevamo già sentito parlare qualche settimana fa, a proposito del Social Network principale.

Il mondo della salute potrebbe, se saranno risolte le principali problematiche, diventare un doppio guadagno: per Facebook che vedrebbe aumentare il proprio bacino di utenza e per i malati che potrebbero ricevere consigli e consulenze mediche in modo gratuito e cercare così di arrivare alla guarigione o comunque ad avere uno stile di vita dignitoso.

© Riproduzione riservata