Vendite di farmaci onlineFederfarma ha fatto sapere di aver raggiunto «un rilevante risultato in merito alle iniziative di contrasto nei confronti di farmacie e parafarmacie che utilizzano la piattaforma eBay per vendere online farmaci senza ricetta, in violazione della vigente normativa nazionale in materia».

Già in passato, le pressioni dell’associazione di categoria avevano portato ad un giro di vite sul sito di e-commerce: «Nel dicembre 2017, in seguito a segnalazioni provenienti dal territorio, avevamo avviato un’attività di denuncia presso l’AIFA». Il risultato è stato «un accordo di massima tra l’Autorità regolatoria italiana ed eBay, con il beneplacito di Federfarma. Esso prevedeva l’invio di una comunicazione ad hoc, da parte di eBay, alle farmacie e alle parafarmacie legittimamente presenti sulla piattaforma dell’impresa americana per porre in vendita referenze che non siano farmaci da banco. In tale comunicazione si ricordava l’esistenza del divieto di commercializzare, attraverso la loro piattaforma, farmaci senza obbligo di ricetta». L’associazione dei titolari ha quindi ricordato di aver avviato un monitoraggio del fenomeno, sfociato in due denunce inviate all’Aifa «che hanno riguardato sia vendite illegali su eBay, sia altre vendite online (farmaci veterinari, sia con ricetta che senza; farmaci etici ad uso umano; preparazioni magistrali; farmaci senza l’AIC italiana) in aperto contrasto con la normativa vigente».

Così, il 13 dicembre 2018, l’Agenzia ha risposto spiegando che la multinazionale americana ha deciso di «rimuovere dal proprio sito tutte le attività di vendita illegali segnalate. Ma la notizia ancora più importate riguarda l’imminente adozione di un filtro che eliminerà in futuro ogni possibilità di rivendita di farmaci senza ricetta attraverso la loro piattaforma», evidenzia Federfarma, che ha ringraziato la stessa Aifa e il ministero della Salute. «Riteniamo importante – ha concluso l’associazione – rinforzare il nostro messaggio alle farmacie relativo alla necessità di operare la loro attività di vendita online in piena legittimità. A tale riguardo, si fa nuovamente presente di evitare scrupolosamente l’utilizzo di siti Internet diversi da quello della propria farmacia». Va segnalato infine che, anche a seguito delle segnalazioni pubblicate da FarmaciaVirtuale.it, l’annuncio con il quale su eBay veniva offerta una confezione di amoxicillina pura al 99,99% è stato rimosso.

© Riproduzione riservata