vecchi farmaciE se i farmaci già disponibili per uso clinico potessero esser ristudiati al fine di immaginarne un utilizzo in ambito oncologico, così come per malattie come il diabete o ancora per patologie cardiovascolari? La proposta, riferisce l’agenzia Agi, arriva da Francesco Bertolini, direttore del laboratorio di Ematoncologia Clinica dell’Istituto Europeo di Oncologia di Milano, da Vikas Sukhatme dell’università di Harvard, e da Gauthier Bouche dell’Anticancer Fund di Bruxelles.
I tre esperti spiegano, in un articolo pubblicato sulla rivista Nature Reviews, in Clinical Oncology, che si potrebbe immaginare un nuovo approccio, battezzato “Drug Repurposing”: un metodo che potrebbe garantire opportunità uniche sia per i pazienti che per i sistemi sanitari nazionali. I farmaci ai quali verrebbe garantita una “nuova vita” potrebbero infatti essere affiancati ai medicinali anti-cancro, ovvero alle cosiddette “targeted terapies”, ancora non innumerevoli, spesso costose e frutto di lunghi e complessi processi di selezione delle molecole, nonché di validazione clinica.
Gli esempi non mancano: dalla talidomide, vecchio farmaco riutilizzato per la cura del mieloma multiplo, all’aspirina, visti i risultati nella prevenzione del carcinoma al colon. Ma anche la metformina, allo studio per un eventuale impiego nella cura del carcinoma al seno. «Questo non significa – ha sottolineato Bertolini all’agenzia di stampa – che il drug discovery debba essere abbandonato, ma che una strategia complementare può contribuire a rispondere al bisogno pressante di farmaci anticancro in Italia come nel resto del mondo». «La continua riduzione del costo del sequenziamento del genoma – conclude l’oncologo – sta infatti rendendo possibile la nuova frontiera della “Precision Medicine”. Le speranze dei pazienti ammalati di cancro non sono mai state così alte, ma i ricercatori e i medici devono far fronte a uno scenario inedito, caratterizzato da costi alle stelle per lo sviluppo di nuovi farmaci e da processi lunghi e articolati per gli studi clinici».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.