I vaccini in farmacia sono oggi una realtà in molti paesi, compresa l’Italia. Per far sì che il servizio venga erogato in modo efficace e competente, l’International pharmaceutical federation (Fip) ha redatto una guida che si pone come riferimento per i farmacisti e le farmacie che effettuano vaccinazioni. La “Guida di riferimento alla vaccinazione Fip: conoscenze e competenze per supportare lo sviluppo professionale e la formazione sulla vaccinazione in farmacia” ha due obiettivi principali. Il primo è far sì che la formazione universitaria prepari i futuri professionisti a fornire servizi relativi ai vaccini dopo la laurea in farmacia. Il secondo obiettivo è invece quello di supportare e dare indicazioni ai farmacisti attualmente in forza e alle loro organizzazioni di categoria, in modo da mantenere ad alto livello le conoscenze e le abilità dei professionisti che praticano servizi sanitari preventivi, inclusa l’immunizzazione contro le malattie prevenibili con il vaccino.

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Un manuale per farmacisti, istituzioni accademiche e decisori politici

Questo nuovo testo che si rivolge ai professionisti, agli educatori e responsabili della formazione, nonché ai decisori politici, delinea le conoscenze e le abilità che dovrebbero essere acquisite dagli studenti durante la loro formazione universitaria in farmacia e le competenze che dovrebbero essere conseguite dai farmacisti attraverso lo sviluppo e la formazione professionale. «La guida – afferma Catherine Duggan, ceo della Fip – ha lo scopo di supportare farmacisti praticanti, educatori e formatori. Sosterrà direttamente le organizzazioni farmaceutiche nazionali e i membri della Fip con l’istruzione e la formazione necessarie allo sviluppo professionale continuo per la fornitura di servizi di vaccinazione di routine. Inoltre, la guida supporta le istituzioni accademiche e i membri istituzionali accademici della Fip nello sviluppo e nell’offerta formativa per gli studenti universitari che saranno quindi pronti per la vaccinazione una volta abilitati».

Il ruolo del farmacista prima e dopo la laurea

I contenuti della guida di riferimento alla vaccinazione della Fip sono molto ampi. Viene affrontato nel dettaglio il ruolo del farmacista nella promozione e gestione dei vaccini, a partire dalla sua posizione ottimale per accrescere conoscenza e fiducia tra i cittadini. Vengono poi esaminate le fasi della gestione della supply chain, gli adempimenti burocratici fino alla vera e propria dispensazione e somministrazione. Una sezione è poi dedicata alla formazione che precede la laurea per la costruzione delle competenze necessarie a fornire servizi legati ai vaccini, una volta conseguita l’abilitazione. Vengono riportati anche esempi nazionali di programmi già esistenti che possono essere consultati dalle istituzioni accademiche per realizzare una formazione specifica sui vaccini nel corso di studi universitari in farmacia. Si rimanda alla consultazione del documento integrale nella sezione “Documenti allegati”.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.