Formazione e preparazione per la campagna vaccinale sono già state ultimate per cinquecento farmacie tra Napoli e provincia. Ora si attende la consegna delle dosi per procedere alle prenotazioni e alle somministrazioni. «Siamo pronti a somministrare migliaia di vaccini al giorno – ha dichiarato Riccardo Maria Iorio, presidente di Federfarma Napoli -. Attendiamo che il Governo ce li invii. Sono cinquecento le farmacie tra Napoli e provincia che hanno manifestato la propria disponibilità a partecipare alla campagna di vaccinazione Covid. Il dato è stato trasmesso al commissario Figliuolo tramite Federfarma nazionale, che sta aggregando tutti i report provenienti dalle associazioni provinciali in modo da consentire alla struttura commissariale di poter organizzare le vaccinazioni anche in farmacia».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Notevole adesione da parte delle farmacie

Come sottolinea Iorio, la risposta delle farmacie di Napoli e provincia all’invito di mettersi a disposizione per la campagna vaccinale è stata molto significativa e superiore anche a quella data per effettuare i tamponi. «Ha aderito oltre il 65% delle farmacie nostre iscritte – precisa il dirigente -. Una percentuale altissima, soprattutto se si considera che le farmacie aderenti sono quasi il triplo rispetto a quelle che stanno partecipando alla campagna di screening eseguendo i “test rapidi” in farmacia». Gli aspiranti farmacisti vaccinatori stanno seguendo la necessaria formazione per somministrare i vaccini e approfondire le procedure per far fronte a eventuali reazioni avverse, come previsto dall’Istituto superiore di sanità (Iss). «Ovviamente – aggiunge Iorio – solo chi tra i colleghi avrà portato a termine la formazione obbligatoria potrà direttamente inoculare il vaccino».

Le ultime fasi dell’iter per procedere

Arrivati a questo punto, il percorso istituzionale prevede la stesura di protocolli regionali. «Abbiamo già avuto incontri molto proficui con i referenti della Regione Campania – spiega Iorio – con i quali c’è stata subito grande disponibilità operativa, rimodellando sulla campagna vaccinale le regole già sperimentate positivamente per poter eseguire i tamponi in farmacia, in modo da rispettare il distanziamento sociale e la sicurezza dei cittadini». Le farmacie hanno quindi ormai ultimato la loro preparazione, sia operativa sia logistica, e restano in attesa di ricevere le dosi. «Noi siamo praticamente pronti a contribuire con migliaia di vaccinazioni al giorno – conclude Iorio -. Nelle nostre farmacie abbiamo già decine e decine di richieste al giorno, ma al momento non possiamo registrare ancora alcuna prenotazione in attesa di indicazioni precise».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.