Con risoluzione 33/E del 1 marzo 2019, l’Agenzia delle entrate ha istituito il codice tributo “6899”, denominato «credito d’imposta per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti mediante i quali sono effettuate la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate dei dati dei corrispettivi giornalieri – articolo 2, comma 6-quinquies, del decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127», al fine di poter ottenere il tax credit e consentirne l’uso in compensazione attraverso l’F24. Ciò in seguito della pubblicazione delle modalità attuative attraverso le quali l’Agenzia ha definito le regole per accedere al credito di imposta ai fini dell’adeguamento dei misuratori fiscali per la trasmissione telematica dei corrispettivi.

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Nello specifico, la possibilità di poter ottenere un credito di imposta «in relazione alle spese sostenute negli anni 2019 e 2020 per l’acquisto o l’adattamento degli strumenti utilizzati per la memorizzazione elettronica e la trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri».

Tale credito, «pari al 50 per cento della spesa sostenuta, fino a un massimo di 250 euro in caso di acquisto e di 50 euro in caso di adattamento, per ogni strumento», specifica l’Agenzia, «è utilizzabile esclusivamente in compensazione, ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241». Ebbene, il contribuente, al momento della compilazione del modello F24, dovrà utilizzare il codice “6899” nella sezione “Erario”, nella relativa colonna “importi a credito compensati”, popolando il campo “anno di riferimento” con il valore dell’anno in cui si è sostenuta la spesa di acquisto o di adeguamento del registratore fiscale.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.