«Quando il design è al servizio della salute» è il motto del progetto portato a termine da Teva, leader globale nella produzione di farmaci equivalenti, che mette a frutto la valutazione di circa 400 tra farmacisti, medici e pazienti «per valutare le reazioni e le opinioni di fronte ai cambiamenti introdotti nella nuova grafica delle confezioni». Ciò con l’obiettivo di portare a termine il restyling mirato alla semplificazione del packaging dei prodotti erogati. Secondo Teva si tratta di un’operazione finalizzata all’ottenimento di «una grafica migliorata – si legge in una nota -, ancora più chiara e in grado di facilitare la riconoscibilità dei farmaci, con l’obiettivo di favorirne un’assunzione ancora più corretta e consapevole». Nello specifico «dalle evidenze raccolte – precisa Teva – emerge che, per il target paziente, la confezione di un medicinale gioca un ruolo davvero fondamentale perché permette di riconoscere immediatamente un determinato farmaco. Per 7 pazienti su 10 la confezione aiuta a sentirsi sicuri di gestire in maniera adeguata la propria terapia». L’intervento riguarda «il nome del prodotto, il dosaggio, il pittogramma e lo spazio dedicato agli appunti sul retro, disponibile in base alla dimensione della confezione», elementi che «possono aiutare ad assumere i medicinali in modo ancora più corretto e consapevole».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

Puech d’Alissac (Teva Italia): «Innovare per creare valore»

«In Teva – evidenzia Hubert Puech d’Alissac, amministratore delegato di Teva Italia – l’obiettivo che ci poniamo quotidianamente è quello di innovare per creare valore per i pazienti e per i nostri partner del sistema sanitario. E lo facciamo grazie all’ascolto di tutti quei bisogni insoddisfatti, non solo di oggi ma cercando anche di prevedere quelli di domani, perché i nostri stakeholder sono al centro di ogni nostra decisione. Il miglioramento delle grafiche delle nostre confezioni nasce proprio da questa spinta continua ad innovare e a migliorare la vita di chi ci circonda, da sempre intrinseca nel DNA della nostra azienda – prosegue il dirigente – , con l’obiettivo ultimo di permettere ai pazienti di avere una maggior comprensione e consapevolezza della terapia che assumono e quindi di favorirne una maggiore aderenza».

Comberiati: «Sempre più vicini ai pazienti, lavorando insieme a medici e farmacisti»

Umberto Comberiati, business unit head Teva Italia, ricorda che «milioni di pazienti in Italia assumono i farmaci Teva, quindi era fondamentale partire dalle loro esigenze, insieme a quelle di medici e farmacisti, per sviluppare il design e la nuova grafica delle nostre confezioni. Siamo soddisfatti che tutti reputino la nuova grafica ancora più chiara, completa e riconoscibile fornendo risposte concrete a bisogni reali. La campagna “Teva per te” che parte oggi sulle principali testate e sui canali digitali, esprime la volontà di essere sempre più vicini ai pazienti e, lavorando insieme a medici e farmacisti, dare risposte immediate a temi come aderenza terapeutica, gestione delle cronicità e appropriatezza d’uso. Anche attraverso una confezione che parla chiaro».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.