Dopo diverse regioni italiane, anche i cittadini campani avranno la possibilità di praticare un test rapido per la ricerca di Covid-19 nelle farmacie aderenti all’iniziativa. A ufficializzare tale possibilità è una nota della Regione Campania inviata ai dirigenti delle Asl, ai dipartimenti farmaceutici, agli Ordini dei farmacisti, alle Federfarma territoriali e ad Assofarm. «Il protocollo – si legge nella nota regionale – prevede che le farmacie, per il tramite di operatori sanitari formati e su base volontaria, possano effettuare i test antigenici rapidi di screening per l’infezione da Sars-CoV-2, secondo precise indicazioni operative».

Ti interessa ciò che stai leggendo? Iscriviti qui alla newsletter per ricevere articoli come questo (e molto altro) direttamente alla tua casella di posta elettronica

La piattaforma E-Covid Sinfonia

Dopo l’adesione preliminare, le farmacie «dovranno utilizzare la piattaforma regionale E-Covid Sinfonia, raggiungibile all’indirizzo https://farmacie.soresa.it, per registrare gli utenti e gli esiti dei test». Tale piattaforma «è già stata utilizzata – precisa la Regione – durante la campagna di distribuzione delle mascherine, pertanto le farmacie potranno utilizzare le credenziali già in loro possesso, previa comunicazione di adesione al protocollo in oggetto». Qualora le farmacie non fossero in possesso delle credenziali di accesso ai web services, potranno generarne delle nuove e accedere alla piattaforma che consentirà, tra le altre operazioni, di segnalare eventuali soggetti positivi agli organi sanitari.

Dotazione necessaria e adeguamento strutturale

Nello stesso documento, la Regione fissa anche le regole di adeguamento a carico delle farmacie da rispettare per l’effettuazione dei test rapidi. Oltre nei locali interni, nella misura di una sola persona per volta accolta in spazi fino a 40 metri quadrati, le farmacie potranno effettuare i test «in ambiente esterno e adiacente alla farmacia, anche su suolo pubblico, con modalità di esecuzione che garantiscano gli indispensabili parametri di sicurezza per l’utenza». Fra gli spazi individuati sono inclusi: gazebo, camper, tende da campo, e locali non distanti più di 200 metri dalla farmacia. È possibile anche svolgere inoltre il servizio di test al domicilio del cittadino. Si rimanda alla documentazione integrale pubblicata nella sezione “Documenti allegati”.

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.