Lo sviluppo e l’introduzione di tecnologie innovative ha reso possibile l’erogazione in farmacia di servizi di telemedicina un tempo impensabili. Durante Cosmofarma 2021 CompuGroup Medical (Cgm) ha presentato Cgm Point of Care. Si tratta di una piattaforma proprietaria in grado di gestire una serie di servizi di telemedicina all’interno della farmacia, consentendo così di offrire diverse nuove opzioni di assistenza sul territorio ai cittadini. «I vantaggi che i pazienti possono trarre dalla telemedicina di prossimità sono rilevanti» ha dichiarato a FarmaciaVirtuale.it Alberto Pravettoni, General Manager di H&S, società di Cgm. «Il principale è dato dal fatto che si può accedere ai servizi in modo più rapido, beneficiando dell’orario esteso delle farmacie e restando nelle vicinanze del proprio domicilio. Il tutto a costi accessibili».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

I servizi attivabili in farmacia

Pravettoni illustra la tipologia dei servizi di telemedicina erogabili in farmacia. Nel concreto, un paziente che abbia necessità di sottoporsi a esami diagnostici comuni, come Ecg, holter Ecg e holter pressorio, per esempio, si può recare in farmacia ed eseguire l’esame in questione. L’esito viene inviato telematicamente a uno specialista, il quale lo referterà da remoto e lo invierà nuovamente al farmacista che provvederà a consegnarlo al paziente. «Con questo processo» spiega Pravettoni «il cittadino accede in modo veloce a controlli che prima doveva prenotare presso strutture sanitarie e ambulatori, spesso distanti dalla propria abitazione e con tempi di attesa a volte molto lunghi». Oltre all’offerta di vari tipi di esami, la telemedicina in farmacia può essere usata anche per il monitoraggio dell’aderenza terapeutica di pazienti cronici, attraverso l’uso di sistemi in grado di segnalare al paziente tempi e dosi del farmaco da assumere e al farmacista se e quando il medicinale è stato assunto.

Sistemi semplici e installabili in ogni farmacia

Considerata la differenza strutturale e dimensionale tra un ambulatorio e una farmacia, viene spontaneo chiedersi se sistemi come quelli sviluppati da Cgm possano trovare spazio in qualsiasi presidio o meno. «Le tecnologie per la telemedicina che forniamo» continua Pravettoni «consentono anche alla piccola farmacia privata di poter erogare servizi senza necessità di strutture a supporto. La nostra piattaforma assicura una serie di servizi integrati al farmacista con un unico punto di accesso. I servizi che il farmacista può gestire riguardano sia gli esami diagnostici sia il monitoraggio dell’aderenza terapeutica del paziente».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.