Monitorare e risolvere eventuali criticità riscontrate nella fornitura di medicinali e dispositivi medici alle farmacie rurali. Sono i principali obiettivi dell’osservatorio nato grazie alla collaborazione di Sunifar e Federfarma Servizi. I dettagli operativi sono stabiliti in un protocollo di intesa firmato il 26 aprile 2022, nei cui indirizzi è previsto il rafforzamento della collaborazione «tra farmacie rurali e aziende della distribuzione intermedia con l’obiettivo di garantire ai cittadini residenti nelle aree interne un’assistenza farmaceutica sempre più efficiente e accessibile». Per Gianni Petrosillo, presidente Sunifar, «le farmacie rurali svolgono un’importante funzione sociale, poiché spesso sono l’unico presidio sanitario esistente sul territorio». In tale direzione «il farmacista rurale mette la propria professionalità a disposizione dei cittadini 24 ore al giorno, 365 giorni all’anno. Grazie al nuovo osservatorio sarà possibile rilevare ed analizzare problemi legati all’approvvigionamento di farmaci e dispositivi medici e individuare soluzioni che siano efficienti e sostenibili. Potremo così offrire ai cittadini un accesso più equo ai servizi sanitari sul territorio».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Vicinanza alle farmacie rurali

Antonello Mirone, presidente di Federfarma Servizi, evidenzia come «la storica vicinanza delle società di farmacisti alle farmacie rurali trova la sua naturale evoluzione nella costituzione dell’osservatorio». Secondo Mirone «da sempre le nostre associate, costituite da titolari di farmacia, svolgono la loro fondamentale attività di fornitura non solo di beni ma di tutto quanto necessitano le farmacie per la loro preziosa attività sul territorio, indipendentemente dalle loro dimensioni e dalla loro localizzazione geografica, in virtù del principio cooperativistico sul quale si fondano e che si realizza quotidianamente nell’attività di servizio a favore delle farmacie». Per Mirone l’osservatorio «segna dunque un ulteriore passo in avanti nell’attuazione del processo di territorializzazione della sanità, nell’ambito del quale la rete della farmacia quale presidio di prossimità gioca un ruolo determinante».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.