Si è svolto a Roma martedì 25 settembre 2018, a distanza di poco più di due mesi dal perfezionamento del processo che ha portato Credifarma a far parte del Gruppo Banca IFIS, l’evento di lancio della realtà specializzata nel credito alle farmacia. All’incontro, che ha voluto essere un momento di confronto aperto con il management della società per raccontare la “nuova” Credifarma, hanno partecipato, oltre a numerose testate giornalistiche di settore, Alberto Staccione, Direttore Generale di Banca IFIS, Maurizio Manna, Presidente di Credifarma e Marco Alessandrini, Amministratore Delegato di Credifarma.

«L’acquisizione di Credifarma costituisce per Banca IFIS un elemento molto importante nell’ambito di un percorso strategico di crescita già avviato da tempo. Quale banca dedicata all’impresa ed al finanziamento specializzato, abbiamo individuato in Credifarma un’opportunità unica a vantaggio del settore delle farmacie italiane» ha affermato Alberto Staccione, Direttore Generale di Banca IFIS. «Vogliamo creare un unico polo della finanza specializzata per le farmacie in Italia che possa costituire il punto di riferimento e offrire le migliori soluzioni per le specifiche esigenze del settore. Siamo già al lavoro per favorire l’utilizzo di strumenti innovativi e, grazie alla partnership strategica con Federfarma, abbiamo attivato un dialogo diretto con il territorio che, attraverso la condivisione di esperienze e conoscenze, ci permette di parlare la stessa lingua dei farmacisti».

«Credifarma riparte dalla farmacia, che non ha mai smesso di assistere in 30 anni di attività, e lo fa ricalibrando le sue attività finanziarie in favore delle rinnovate esigenze del Sistema Farmacia» ha commentato Maurizio Manna, Presidente di Credifarma. «Lo fa soprattutto forte di un nuovo partner, Banca IFIS, solido, motivato e specializzato nella finanza di settore. Così potrà fornire alla farmacia italiana, gli strumenti per fronteggiare la pressione del capitale ed i conseguenti pericoli di “colonizzazione” del settore, al fine di difendere, sostenere e sviluppare una farmacia indipendente. Per fare questo Credifarma mette in campo un modello vincente di forte integrazione e interazione con Federfarma, attraverso un organismo apposito che trasmetterà costantemente le esigenze dal territorio; esigenze e necessità che verranno tradotte da Credifarma in corrispondenti prodotti e servizi finanziari. In questo modo la fidelizzazione del mercato di riferimento sarà un processo spontaneo legato alla strutturale condivisione dei medesimi obiettivi».

«Questa nuova fase di Credifarma, grazie a Banca IFIS, conferma l’unicità del nostro modello di servizio, nel segno di una specializzazione ‘tailor made’ per la farmacia – ha concluso Marco Alessadrini, Amministratore Delegato di Credifarma – Credifarma è adesso davvero pronta a diventare un unico punto di riferimento nel percorso strategico di accesso al credito per la farmacia, con un’ampia offerta di prodotti sia di breve sia di medio lungo termine e con progetti di digital trasformation e orientati al miglioramento della customer experience dei farmacisti. Siamo certi che la nuova realtà saprà portare nuovi prodotti e canali di offerta a beneficio di tutti i player coinvolti nel settore».

© Riproduzione riservata