somatoline-altroconsumoSomatoline Cosmetic notte 10 promette di far perdere centimetri in vita, fianchi e cosce mentre si dorme. Ma funziona davvero? A porsi la domanda è Altroconsumo che ha effettuato un’inchiesta sulla questione. Concludendo che «i risultati ci sono, ma non soddisfano di certo le aspettative», poiché «la riduzione è di pochi millimetri». Al contrario, prosegue l’associazione, «per rimodellare davvero la propria figura sono necessari tempo, impegno, costanza e un po’ di fatica. Piuttosto che spendere soldi in creme che non fanno cambiare nemmeno la taglia dei pantaloni, meglio una dieta sana ed equilibrata e un po’ di sport. I risultati non saranno veloci, ma saranno significativi e durevoli nel tempo».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

L’analisi è stata effettuata per un periodo di 14 giorni, nel corso del quale 30 donne hanno provato Somatoline e altre 30 una semplice crema idratante. «Ognuna di loro – precisa Altroconsumo – non sapeva cosa stesse usando perché i prodotti sono stati resi anonimi. Abbiamo misurato la circonferenza di fianchi, cosce e vita prima di iniziare il test e a fine trattamento. Con uno strumento apposito abbiamo misurato anche il grasso sottocutaneo. Infine, attraverso un questionario, abbiamo chiesto alle utilizzatrici la loro opinione sugli effetti del cosmetico utilizzato».

Ebbene, i dati riportati da Altroconsumo indicano che «la circonferenza si riduce in media di 6 mm nelle cosce, 8 in vita e 9 nei fianchi. Poco più di un millimetro il calo del grasso sottocutaneo. Un po’ poco se pensiamo alle promesse molto allettanti della pubblicità e a quanto ci costano questi millimetri: 50 euro per la confezione da 400 ml». Eppure il successo del prodotto resta alto: per quale ragione? Secondo l’associazione di consumatori, ciò dipende da «insistenti pubblicità in tv e su riviste» e da «promesse molto allettanti», nonché da «un prezzo elevato che fa pensare che il prodotto sia di qualità» e da «canali di vendita come farmacie e parafarmacie, che associamo a prodotti più efficaci e controllati. Anche l’aspetto e l’odore possono sembrare quelli di un medicinale, mentre si tratta semplicemente di un cosmetico».

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.