casa-della-saluteUn incontro per “scongiurare la scomparsa delle farmacie sul territorio”, con conseguenze sui “pazienti fragili”. Lo ha organizzato Federfarma Modena a pochi giorni dall’inaugurazione della “Casa della Salute” di Pievepelago, la prima sull’Appennino nel territorio. Il presidente dell’associazione, Silvana Casale, ha parlato con i rappresentanti di otto amministrazioni della zona e il 4 luglio si confronterà con Mariella Martini, direttore generale dell’Ausl modenese. «Il nostro timore – ha evidenziato Casale – è che si continui ad aumentare la cosiddetta distribuzione diretta dei farmaci, magari utilizzando le Case della Salute che si stanno inaugurando proprio in questi giorni, senza avere piena consapevolezza che in questo modo si andrebbe ad alimentare ulteriormente un sistema alternativo alle farmacie del territorio. Se si procederà in questa direzione si toglieranno ulteriori risorse alle farmacie della zona e si metterà a rischio la sopravvivenza di quelle realtà che operano in piccoli comuni garantendo la continuità, 365 giorni l’anno, 24 ore su 24, di un servizio essenziale per la salute dei cittadini». All’incontro erano presenti i sindaci Canovi (Pavullo), Tomei (Polinago), Ferroni (Pievepelago), Cargioli (Riolunato), Braglia (Palagano) e Cadegiani (Montecreto), oltre agli assessori alle Politiche sociali Nardini (Fiumalbo) e Turchi (Fanano). Da loro, «è emerso in modo chiaro – ha concluso Casale – il riconoscimento del ruolo centrale della farmacia come presidio sanitario facilmente accessibile e vicino alle persone, in grado, grazie alla presenza di professionisti qualificati, di garantire un servizio essenziale per la tutela della salute. Tutti i presenti hanno mostrato interesse per le proposte presentate dall’associazione che sostiene la necessità di restituire a pieno alle farmacie il compito di dispensare i farmaci evitando canali di distribuzione alternativi. Gli amministratori pubblici hanno aggiunto che l’auspicato rientro completo dei farmaci in farmacia non dovrà ripercuotersi negativamente sui costi che la collettività dovrà sostenere». (g.f.)

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Gazzetta di Modena – Ed. nazionale

© Riproduzione riservata

Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.