Il ruolo dei farmacisti nella cura dei pazienti cronici è da tempo all’attenzione dell’International pharmaceutical federation (Fip), che sostiene la categoria attraverso strumenti formativi pratici e aggiornati. L’ultima risorsa realizzata dalla Federazione è la guida intitolata “Knowledge and skills reference guide for professional development in diabetes”, messa a disposizione dei professionisti della farmacia per acquisire le competenze necessarie ad assistere i pazienti affetti da diabete, ma anche a promuovere i comportamenti utili a prevenirne l’insorgenza. Come spiega la Federazione in una nota, «dal 2006 la Fip sostiene il ruolo dei farmacisti nella prevenzione e nel trattamento delle malattie croniche, incluso il diabete. Quest’ultima guida è complementare al manuale Fip per farmacisti sul diabete pubblicato nel 2021. Il nuovo testo aiuterà i professionisti a identificare e acquisire le competenze di cui hanno bisogno, come lo screening e la gestione clinica, per fornire servizi ai pazienti diabetici».

[Se vuoi ricevere tutte le novità iscriviti gratis alla newsletter di FarmaciaVirtuale.it. Arriva nella tua casella di posta alle 7 del mattino. Apri questo link]

Obiettivi della guida

Il nuovo testo della Fip sulla gestione del diabete si propone sia di accrescere la professionalità dei farmacisti sia di fornire linee guida per lo sviluppo e l’erogazione di programmi di istruzione e aggiornamento professionale da parte di provider di formazione continua. La guida parte dalla consapevolezza che esistono alcune barriere normative che ostacolano ancora la fornitura di servizi relativi al diabete in alcuni paesi. Gli autori sottolineano però che «l’inclusione dei farmacisti in team multidisciplinari di cura del diabete dovrebbe sempre essere fortemente considerata dai medici e dai responsabili delle politiche sanitarie. Espandendo il pieno potenziale dei farmacisti nella fornitura di cure per il diabete e servizi associati, ci avviciniamo all’offerta di servizi sanitari ottimali ai pazienti, assicurandoci che nessuno venga lasciato indietro».

Il ruolo del farmacista nel team multidisciplinare

La guida è suddivisa in due parti. La prima si concentra sulla conoscenza del diabete richiesta ai farmacisti dal punto di vista scientifico, farmacologico ed epidemiologico. La seconda è invece dedicata alle attività che il farmacista può svolgere nella cura della malattia. «Il diabete – dichiara Astrid Czock, responsabile dell’hub di sviluppo della forza lavoro Fip – è una condizione di salute grave e complessa che colpisce milioni di persone in tutto il mondo. I farmacisti sono in una posizione unica per supportare i pazienti nei loro percorsi sanitari, seguendo lo screening, la prevenzione, il trattamento e la gestione dei farmaci come parte di un team di assistenza multidisciplinare. Questa pubblicazione Fip è una risorsa importante per supportare i farmacisti nell’identificazione delle conoscenze necessarie per migliorare le competenze nella cura e gestione del diabete».

© Riproduzione riservata



Non perdere gli aggiornamenti sul mondo della farmacia

Riceverai le novità sui principali fatti di attualità.

Puoi annullare l'iscrizione con un click. Non condivideremo mai il tuo indirizzo email con terzi.